Jesi, viene derubata dopo la messa
Nonna raggirata da una medicante

La nonnina fa l'elemosina
ma viene derubata
da una falsa mendicante
JESI - Ha approfittato della buona fede e dello spirito caritatevole di una pensionata che stava cercando di aiutarla. Una sedicente mendicante ma autentica ladra ha sottratto con destrezza del denaro dal borsellino di un'anziana, derubandola e umiliandola. Davvero triste questa storia, avvenuta ieri mattina davanti al Duomo, in piazza Federico II. Una bella giornata in cui una pensionata jesina di 73 anni aveva approfittato per andare a messa. All'uscita c'era una mendicante appoggiata sulle scale della cattedrale. Curva, apparentemente sofferente e bisognosa di aiuto, che chiedeva l'elemosina ai passanti. La nonnina non ci ha pensato su due volte ad aiutarla, allungando la mano in borsa ed estraendo il portafogli per darle qualche spicciolo, perchè come spesso accade chi meno ha più dà. Ma la sua bontà d'animo l'ha tradita, perchè la mendicante ne ha approfittato, raggirandola con storie pietose, modi fin troppo affabili di chi soffre senza ricevere aiuto e con quella voracità di gesti tipica dei rapaci. L'anziana l'ha ascoltata e in quei pochissimi istanti la mendicante le ha sfilato con destrezza denaro dal borsellino, molto di più di quello che la nonnina le avrebbe elemosinato di sua spontanea volontà. Solo successivamente la poveretta s'è accorta di essere stata derubata: nel suo portafogli erano spariti 30 euro. Confusa e mortificata ha chiesto aiuto ai carabinieri, che hanno avviato le indagini per risalire alla ladra e per capire se altri poveri anziani siano caduti nella stessa rete.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Ultimo aggiornamento: 24-02-2016 10:42

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO