Sorpreso ubriaco alla guida dell’auto, nell’abitacolo una mazza da baseball

Giovedì 17 Settembre 2020 di Sabrina Marinelli
Sorpreso ubriaco alla guida dell’auto, nell’abitacolo una mazza da baseball
SENIGALLIA Un 30enne di Belvedere Ostrense è stato denunciato dai carabinieri che l’hanno sorpreso al volante ubriaco inoltre, dentro l’abitacolo della macchina, aveva anche una mazza da baseball.

 
I carabinieri della Compagnia di Senigallia, guidati dal capitano Francesca Romana Ruberti, hanno denunciato il giovane per guida in stato di ebbrezza e porto di oggetti atti ad offendere. Il controllo è scattato alle 2 della notte tra martedì e ieri, nei pressi della stazione ferroviaria di Senigallia. I militari hanno intimato l’alt ad una Opel Zafira, condotta dal 30enne di Belvedere Ostrense. Durante il controllo i carabinieri hanno subito riconosciuto nel suo atteggiamento i tipici sintomi causati dall’assunzione dell’alcol. 


L’etilometro

E’ stato sottoposto a test con etilometro, che ha evidenziato un tasso alcolemico di 1,28 grammi per litro, ben superiore al limite consentito dal codice della strada. Mentre venivano eseguiti gli accertamenti, i militari hanno notato un oggetto con impugnatura, che era custodito tra la portiera lato guida ed il sedile del conducente. Hanno scoperto che si trattava di una mazza da baseball in metallo, lunga 70 centimetri. 

Il sequestro
L’oggetto è stato sottoposto a sequestro, in quanto illegalmente tenuto nella disponibilità del giovane e utilizzabile per l’offesa alla persona. Nei suoi confronti è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza, essendosi messo al volante ubriaco, e per porto illegale di oggetti atti ad offendere, essendo vietato dalla legge girare con una mazza da baseball. L’Opel Zafira è stata affidata ad una persona idonea alla guida, contattata dal giovane non appena gli è stato comunicato che non si sarebbe potuto rimettere alla guida del mezzo. Non potrà farlo per diverso tempo perché la patente gli è stata ritirata per la successiva sospensione. Proseguono i controlli dei carabinieri anche negli ultimi giorni dell’estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA