All'ospedale di Torrette 119 ricoverati e anche problemi tecnici per il Cov4

Mercoledì 17 Febbraio 2021
All'ospedale di Torrette 119 ricoverati e anche problemi tecnici per il Cov4

ANCONA  - Si allunga ancora il drammatico elenco delle vittime del Covid. Sette persone sono morte nelle ultime 24 ore.

LEGGI ANCHE:

Il dottor Antonicelli: «All’Inrca reparti Covid al limite, è in aumento la richiesta di posti soprattutto dalle Case di riposo»

 

Tra loro, un ex ufficiale della Marina di 59 anni residente a Camerano che era ricoverato a Torrette e un centenario di Osimo che si trovava all’Inrca, dove hanno smesso di lottare anche un’anziana anconetana di 98 anni e una 76enne di Loreto. A Torrette si è spento un 71enne di Falconara, anche lui infettato dal virus ma alle prese con patologie pregresse. Ad aggravare il tragico bollettino, la morte di due pazienti all’ospedale di Jesi: un 69enne di Fabriano e una 60enne di Chiaravalle. Salgono a 554 le vittime del Covid nella provincia di Ancona, dove cresce ancora la popolazione costretta all’isolamento fiduciario o alla quarantena: 7.284 persone, di cui 2.449 sintomatiche. Tra loro, anche 203 operatori sanitari. 


Resta molto alta la pressione sugli ospedali, sia all’Inrca, dove i ricoverati nei reparti Covid sono 43, sia a Torrette, dove i contagiati in cura sono 119. È arrivata al limite la terapia intensiva con 20 pazienti, ma soffrono anche gli altri reparti, a partire dall’area rossa del Pronto soccorso e dell’Osservazione breve intensiva, dove ieri alle 12 erano 15 i positivi in attesa di un reparto in cui essere ricoverati. Vista l’emergenza, i vertici degli Ospedali Riuniti hanno optato per l’ampliamento del Cov-4 che attualmente è al completo con 24 pazienti assistiti: verrà portato a 36 posti letto, ma all’occorrenza ne verranno attivati altri 12. Tuttavia, sono emersi problemi tecnici nella riattivazione degli impianti a pressione negativa che hanno comportato un ritardo nel trasloco dell’area speciale dal sesto al quinto piano. I lavori dovrebbero terminare comunque in un paio di giorni e si conta di rendere operativo entro venerdì il Cov-4 , con trasferimento simultaneo da un piano all’altro. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA