Devastazione al porto il giorno dopo il grande incendio: si lotta contro gli ultimi focolai

Giovedì 17 Settembre 2020
Devastazione al porto il giorno dopo il grande incendio: si lotta contro gli ultimi focolai

ANCONA - Il giorno dopo del grande incendio ad Ancona, ci sono ancora zone off limits al porto. I vigili del fuoco lottano ancora contro gli ultimi focolai, mentre sta per cominciare la difficile fase della conta dei danni e della ricostruzione.
 

Video

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, contatti familiari e rientri dall'estero: altri 37 nuovi positivi nelle Marche/ Il contagio nelle regioni

Ore e ore a guardare il porto che brucia con il fiato sospeso. Scuole chiuse anche oggi. Danni per decine di milioni

È proseguito per tutta la notte il lavoro dei 50 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento dell'incendio che dalla notte di ieri sta interessando un'area di circa 20mila metri quadrati nella zona portuale di Ancona. Ancora attivi residui focolai all'interno dei capannoni bruciati che risultano pericolanti e difficilmente accessibili mentre è diminuita l'emissione dei fumi.
 

Ultimo aggiornamento: 18:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA