Raid dei ladri acrobati, saltano sulle impalcature del cantiere per rubare nelle case: allarme in via Redipuglia

Sui furti indaga la polizia
Sui furti indaga la polizia
di David Luconi
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Febbraio 2022, 05:25 - Ultimo aggiornamento: 15:52

ANCONA - Una brutta sorpresa si sono trovati di fronte gli inquilini di un palazzo di via Redipuglia sabato scorso quando hanno fatto ritorno a casa. Due delle abitazioni del loro condomino, infatti, erano state visitate dai ladri che si erano introdotti approfittando dell’assenza dei proprietari stessi.

S'invaghisce del conducente e lo tormenta sul bus: «Io conosco tua moglie». Insulti e minacce: condannata la spasimante

 

A fare la brutta scoperta è stato inizialmente uno dei condomini che ha dovuto forzare e non poco l’apertura della porta di casa davanti alla quale era stato posto il divano del salotto. Divano che avrebbe permesso ai ladri, nel caso in cui mentre si svolgeva il furto il proprietario avesse fatto ritorno a casa, di uscire velocemente dall’appartamento passando dalla corte esterna.

Proprio rompendo il vetro della porta finestra che affaccia sul giardino i malviventi si sono introdotti nella casa dove, a quanto pare, nonostante abbiano rovistato in diversi cassetti della camera da letto, non hanno trovato alcun oggetto di valore decidendo così di uscire velocemente dall’appartamento.

Probabilmente a favorire il furto è stata l’impalcatura, presente ormai da qualche mese nel palazzo, che ha permesso ai ladri d’introdursi in entrambi gli appartamenti proprio come in quello posto a piani superiori del condominio nel quale i malviventi sono entrati direttamente dal terrazzino forzando anche in questo caso la porta finestra; impalcatura presente utilizzata per svolgere i lavori di rifacimento delle facciate che sarebbe però, ormai da un paio di mesi, in stato di abbandono a seguito della mancata prosecuzione dei lavori stessi. Insomma, una brutta avventura per i condomini di via Redipuglia che hanno poi chiamato la polizia intervenuta celermente sul posto per svolgere gli accertamenti del caso. In questi giorni i proprietari degli appartamenti formalizzeranno le doverose denunce dell’accaduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA