Sette posti vuoti in D e 28 squadre in corsa: ecco tutte le rivali dell'Anconitana

Sabato 30 Maggio 2020
Giocatori e tifosi dell'Anconitana dopo una partita al Del Conero
ANCONA - La Serie D si chiuderà con il numero di retrocessioni e promozioni previste a inizio stagione: è questa la linea guida scelta dalla Lega Nazionale Dilettanti. Salirà in serie C la prima di ogni girone e scenderanno in Eccellenza le ultime quattro di ogni raggruppamento, sempre che il prossimo Consiglio federale confermerà questa decisione.

Si dovrà poi analizzare il caso delle seconde d'Eccellenza. Il format dei campionati prevede infatti 7 promozioni aggiuntive alle 28 vincenti dei gironi regionali, più un posto per la Coppa Italia di Eccellenza. E visto che sarebbero confermate le 36 retrocessioni dalla serie D, ecco che dovranno essere assicurate anche le 36 promozioni dall'Eccellenza: appunto 28 vincenti, 7 seconde e 1 di Coppa. Praticamente certe le 28 capolista, tra cui il Castelfidardo per le Marche, molto più incerta la situazione per i restanti otto posti: la Coppa Italia di Eccellenza per esempio si è fermata al primo turno della fase nazionale e in corsa c'era anche il Fossombrone per le Marche. La scelta più ovvia sarebbe quella di inserire le 28 seconde d'Eccellenza, tra cui l'Anconitana per le Marche, in una classifica di merito di fatto identica o quasi a quella che viene stilata per i ripescaggi estivi, appoggiandosi ai criteri già stilati a novembre nel C.U. 176. Non si tratterebbero di ripescaggi, ma di promozioni vere e proprie come prevede il format: i ripescaggi, eventualmente, scatterebbero dalla ottava in poi.

Ecco quindi la situazione, girone per girone di Eccellenza con la regione, la squadra seconda in classifica, i punti conquistati, le gare giocate e il distacco dalla prima classificata:
ABRUZZO: Lanciano (57 punti, 28 gare, -9 Castelnuovo Vomano)
BASILICATA: Rotonda (64 punti, 25 gare, -0 Lavello)
CALABRIA: Reggio Mediterranea (49 punti, 24 gare, -3 S.Luca)
CAMPANIA A: Puteolana (62 punti, 27 gare, -7 Afragolese)
CAMPANIA B: Palmese (50 punti, 27 gare, -5 S.Maria Cilento)
EMILIA A: Colorno (45 punti, 24 gare, -7 Bagnolese)
EMILIA B: Corticella (49 punti, 24 gare, -5 Marignanese)
FRIULI: Torviscosa (47 punti, 22 gare, -4 Manzanese)
LAZIO A: Real Monterotondo (50 punti, 25 gare, -3 Montespaccato)
LAZIO B: Gaeta (43 punti, 25 gare, --7 Insieme Ausonia)
LIGURIA: Sestri Levante (49 punti, 22 gare, -1 Imperia)
LOMBARDIA A: Verbano (39 punti, 21 gare, -5 Busto 81)
LOMBARDIA B: Vis Nova Giussano (46 punti, 21 gare, -3 Casatese)
LOMBARDIA C: Lumezzane (38 punti, 21 gare, -2 Telgate)
MARCHE: Anconitana (40 punti, 23 gare, -2 Castelfidardo)
MOLISE: Tre Pini Maltese (51 punti, 23 gare, -8 C.Vairano)
PIEMONTE A: Borgovercelli (40 punti, 21 gare, -5 Pont Donnaz Hone Arnad)
PIEMONTE B: Saluzzo (43 punti, 21 gare, -0 Derthona)
PUGLIA: Corato (54 punti, 25 gare, -6 Molfetta)
SARDEGNA: Castiadas (48 punti, 23 gare, -6 Carbonia)
SICILIA A: Canicattì (52 punti, 24 gare, -6 Dattilo Noir)
SICILIA B: Città Sant'Agata (52 punti, 22 gare, -7 Paternò)
TOSCANA A: Fratres Perignano (47 punti, 25 gare, -6 Pro Livorno Sorgenti)
TOSCANA B: Sinalunghese (46 punti, 25 gare, -2 Badesse)
TRENTINO: Sankt Georgen (44 punti, 21 gare, -11 Trento)
UMBRIA: Spoleto (41 punti, 23 gare, -3 Tiferno)
VENETO A: Montecchio Maggiore (45 punti, 22 gare, -4 Sona)
VENETO B: Portogruaro (45 punti, 22 gare, -1 San Giorgio Sedico)
© RIPRODUZIONE RISERVATA