Anconitana, piove sul bagnato: blitz dei ladri allo stadio del Conero, spariscono le magliette da gioco

Giovedì 10 Giugno 2021 di Claudio Comirato
Una delle porte divelte dai ladri allo stadio Del Conero

ANCONA - Come se non bastassero le delusioni sportive che hanno dovuto subire i tifosi dell’Anconitana, dopo che la squadra non è riuscita a raggiungere i playoff per la serie D, ora ci si mettono pure i ladri che hanno preso di mira gli spogliatoi dello stadio Del Conero. Sono spariti anche dei pesi, ma in questi caso i malviventi non c’entrano: due tesserati biancorossi, domenica al termine della partita che ha sancito l’esclusione dagli spareggi promozione, si sono portati a casa i pesi che vengono inseriti nei bilancieri. In questo caso è intervenuta la società che ha invitato i due giocatori a restituire quello che avevano sottratto. 

 


Il raid allo stadio è stato portato a termine nella notte tra martedì e mercoledì. I ladri, scavalcato il cancello, si sono ritrovati nel tunnel dove si parcheggiano i mezzi. Una volta all’interno, hanno provato a forzare la maniglia della porta per accedere al corridoio degli spogliatoi. Un paio di tentativi e la maniglia è saltata, ma la porta è rimasta bloccata. A questo punto i ladri hanno preferito raggiungere la tribuna dove hanno recuperato un bidone della spazzatura per scavalcare la porta adiacente all’ascensore. Un passaggio che si trova a circa due metri di altezza e che non è stato così difficile da raggiungere. Poi sono scesi al piano inferiore dove hanno sfondato la porta del magazzino dove erano custodite alcune maglie all’interno di un armadio, anche questo divelto. Razziate cinque casacche, i ladri hanno raggiunto un altro magazzino che si trova dall’altra parte dello spogliatoio. Anche in questo caso è stata divelta la porta d’accesso, ma dentro non c’era nulla da arraffare.

Un bottino piuttosto magro, ma restano i danni: il Comune, proprietario dell’impianto, dovrà provvedere alla sostituzione delle porte con relativi infissi oltre alla maniglia in ferro. Ad accorgersi di quanto accaduto nel cuore della notte sono stati i responsabili dello stadio che hanno avvertito le forze dell’ordine, ma anche i referenti di servizio in Comune. Difficile stabilire i responsabili di questo gesto, forse balordi alla ricerca di capi di abbigliamento sportivi ma anche soldi che ovviamente non sono stati trovati. Individuati invece i due tesserati dell’Anconitana che domenica al termine della gara con il Montefano hanno preso alcuni dischi da pesistica nei magazzini dello stadio per allenarsi a casa. In questo caso la società si è fatta sentire e ha invitato i due responsabili a riportare indietro il maltolto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA