L'Inter rallenta, la Samp rimonta due volte

Domenica 12 Settembre 2021 di Marco Callai
L'Inter rallenta, la Samp rimonta due volte

L’Inter scappa due volte, la Sampdoria la riprende. I campioni d’Italia non riescono a fare bottino pieno a Marassi. Partita difficile, segnata anche dal caldo, e condizionata da errori da una parte e dall’altra. Lo spettacolo, tra continui capovolgimenti di fronte e spunti individuali, non manca. Inzaghi molla così la vetta, ora provvisoriamente occupata soltanto dal Napoli in attesa delle sfide del pomeriggio e della sera.

Sampdoria-Inter, D'Aversa stoppa Inzaghi

La squadra di D’Aversa è aggressiva sin dalle battute iniziali con il suo 4-4-2. Gioca a tutto campo, spinge soprattutto sulle fasce dove Augello, in particolare, appare molto ispirato. L’Inter fatica a organizzarsi ma un episodio, al 18’, può subito indirizzare il match a suo favore. La punizione di Dimarco è magistrale, il suo sinistro pesca l’angolo alto della porta blucerchiata. La Samp non si perde d’animo ma rischia ancora al 31’ quando Lautaro obbliga Audero al grande intervento. Chi sbaglia paga: un giro di lancette e Yoshida, sugli sviluppi di un angolo battuto da Candreva, conclude al volo e la deviazione di Dzeko spiazza Handanovic. L’Inter, prima dello scadere del tempo, torna avanti con Lautaro al 44’. È bravissimo Barella a servirlo a sinistra dopo aver saltato un paio di uomini.  

Il secondo tempo dei nerazzurri inizia male, al 47’ Augello, ancora, fulmina il portiere sloveno su suggerimento di Bereszynski. Reazione rabbiosa ma frettolosa con errori in serie: prima Perisic che mal rifornisce Dzeko, poi Silva recupera prodigiosamente Lautaro e infine è Calhanoglu a sprecare una facile chance. L’Inter attacca a testa abbassa alla ricerca della vittoria ma al 74’ rischia di capitolare: è D’Ambrosio a salvare sulla linea dopo una botta sicura di Damsgaard. La girandola di cambi non sposta gli equilibri, nemmeno nei sei minuti finali.

Primo mezzo passo falso così per la gestione Inzaghi anche se l’ottima prova corale della Sampdoria, contro cui anche il Milan pur vincendo ha faticato tanto, lascia pensare che difficilmente, nonostante il doppio vantaggio, si possa parlare di due punti persi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA