Ferrara è carica dopo l'Europeo con le azzurre: «Falconara, riprendiamo la corsa»

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Erika Ferrara durante una partita del Città di Falconara

FALCONARA Non chiamatela più promessa. Erika Ferrara è diventata grande ed è reduce dallo splendido Europeo disputato dalla Nazionale, dove le azzurre hanno sfiorato l’impresa di accedere alle Final Four di marzo 2022 cadendo solo contro le campionesse in carica della Spagna. La pupilla, così la chiamano in casa Città di Falconara, è stata una delle protagoniste e ora è pronta per rituffarsi sul discorso Serie A. Le falchette faranno visita alla neopromossa Marbel Bitonto, nel match valido per il secondo turno di campionato.
L’esordio è stato perfetto, Ferrara e compagne si sono imposte 9-0 sul Padova lo scorso 10 ottobre e ora sono chiamate a un esame sicuramente più difficile: «Giocheremo in un campo piccolo e abbiamo già visto di che pasta sono fatte nella prima giornata. Bitonto è una neopromossa ma questa trasferta nasconde diverse insidie visto che si sono rinforzate alla grande in estate. Non sarà facile, ce la metteremo tutta perché dobbiamo tornare a casa con un risultato positivo. Conosciamo le aspettative che la gente ha su di noi e sappiamo anche quelle che abbiamo nel nostro stesso spogliatoio. Siamo chiamate a fare bene in ogni partita. Vogliamo giocarci il tricolore fino alla fine, abbiamo voglia di prenderci una rivincita dopo la sconfitta nella finalissima dello scorso anno contro Pescara. Considero le abruzzesi ancora le primissime rivali ma il Bitonto può diventare la terza incomoda». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA