Giro d'Italia under23, che vetrina per le Marche: partenza da Urbino e tappa da Gradara

Giovedì 2 Luglio 2020
Giro d'Italia under23, che vetrina per le Marche: partenza da Urbino e tappa da Gradara

URBINO - Il Giro d'Italia under23 regala una grande vetrina alle Marche, con la partenza da Urbino e la seconda tappa Gradara-Riccione.
É stata presentata al Palazzo Grandi Stazioni della Regione Veneto, a Venezia, la nuova edizione del Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel in programma da sabato 29 agosto a sabato 5 settembre 2020, per otto tappe che toccheranno Marche, Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia.  Qualche ritocco al percorso e alcune interessanti novità per la principale corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23, organizzata dalla Nuova Ciclistica Placci 2013.

LEGGI ANCHE: Blitz degli ultras dell'Ascoli al campo d'allenamento prima del match verità con il Cosenza

Il percorso è in gran parte confermato, a partire dalla partenza dalle Marche e da Urbino, per celebrare i 500 anni dalla morte di un'icona del Rinascimento come Raffaello, fino alla conclusione ad Aprica, dopo tre tappe in Lombardia che prevedono il giro del Lago di Como con la Colico-Colico, l'impegnativa Lecco-Montespluga e il pirotecnico finale ad Aprica con la scalata del Mortirolo. In mezzo, due tappe che raggiungono e attraversano l'Emilia-Romagna (Gradara-Riccione e Riccione-Mordano) e due frazioni in Veneto: la quarta, da Bonferraro di Sorgà, sede dell'azienda Alé, fino alla Lessinia, in particolare a Bolca, candidata a Patrimonio Unesco per i suoi reperti fossili; la quinta, da Marostica a Rosà, già sede di tappa nel 2019, dopo aver affrontato anche la "Rosina".
 

Ultimo aggiornamento: 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA