Internazionali di Roma: Cocciaretto out, prosegue la maledizione Garcia. Nardi al secondo turno affronta il danese Rune

Internazionali di Roma: Cocciaretto out, prosegue la maledizione Garcia. Nardi al secondo turno affronta il danese Rune
​Internazionali di Roma: Cocciaretto out, prosegue la maledizione Garcia. Nardi al secondo turno affronta il danese Rune
di Roberto Senigalliesi
3 Minuti di Lettura
Sabato 11 Maggio 2024, 02:25 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 09:47

ROMA Luciano Darderi approda al terzo turno mentre Elisabetta Cocciaretto, pur giocando una partita coraggiosa, è costretta a lasciare il Foro Italico, ma lo fa sicuramente a testa alta. Mentre l’altra notte il pesarese Luca Nardi aveva superato il primo turno.

Niente da fare

La Cocciaretto ieri ha fatto il suo debutto sul campo centrale affrontando l’esperta francese Caroline Garcia, numero 23 del mondo, e non riuscendo a infrangere il tabù con la francese: quinta sconfitta in altrettanti match giocati. E già come le era successo contro la messicana Zarazua ci ha impiegato un set per entrare in partita. Infatti nel primo parziale non c’è stata storia. Garcia ha giocato in modo perfetto, aiutata peraltro da una troppo passiva Cocciaretto (6-2).

Tutta un’altra storia nel secondo parziale. Elisabetta, incitata dal suo allenatore Fausto Scolari e dalla capitana della nazionale Tathiana Garbin, si è subito mostrata più aggressiva, entrando dentro il campo e riuscendo a mettere in difficoltà la francese, brekkandola subito al secondo game. Sull’abbrivio la marchigiana, che nel primo set aveva anche chiesto un intervento medico, liberava il braccio e si portava avanti (3-0, 4-1 e 5 a 2 servizio a disposizione). Ma una caparbia Garcia, soprattutto grazie a diverse prime palle di servizio e ace, raggiungeva il 5 pari. Di nuovo reazione d’orgoglio di Elisabetta che andava sul 6 a 5 ed aveva due volte l’occasione di vincere il set e di andare al terzo.

Ma la francese era implacabile al servizio ed andava al tie break finendo per aggiudicarselo per 7 punti a 5 dopo un’ora e 37’ di partita. Peccato perché al terzo set sarebbe potuto succedere di tutto. In ogni caso Elisabetta ha dimostrato di poter competere a certi livelli. Ora è numero 52 del ranking e la prossima settimana disputerà il Wta 125 di Parma cercando mi migliorare ancora la sua posizione. 

I successi

È invece riuscito a passare il secondo turno l’italo-argentino Luciano Darderi, marchigiano d’adozione visto che il nonno era di Fano e che proprio al CT Fano si allena in diversi periodi dell’anno. Darderi non aveva un compito facile contro l’altro argentino Mariano Navone. Una partita dominata, 6-3 6-2, per lui ora un terzo turno impegnativo ma stimolante: quello con il tedesco Zverev, numero 5 del mondo. In chiave marchigiana da segnalare che giovedì notte aveva esordito in maniera positiva il pesarese Luca Nardi battendo con un duplice 6-4 ed una buona prestazione, il tedesco Daniel Altmair. Oggi gioca un match difficile contro l’estroso danese Holger Rune, 13 del ranking. Il match, tutto da vedere, è programmato alle 20,30 sul campo centrale. Intanto anche lui ha migliorato il ranking, piazzandosi al numero 69, con un progresso di 12 posizioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA