Ascoli, sempre più vicino lo scambio Saric-Valzania con la Cremonese

Saric in azione
Saric in azione
di Anna Rita Marini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 06:05

ASCOLI  - Dario Saric parte o resta? Questo dilemma va avanti da settimane. Che il giocatore sia in uscita, per volontà sua ma anche perché la società vorrebbe monetizzare, è cosa certa. Ma non è però così facile trovare la soluzione giusta, a dire il vero l’Ascoli l’avrebbe trovata: cedere il centrocampista alla Cremonese che lo ha richiesto, ricavarne un conguaglio economico e Luca Valzania. I due club non ci hanno messo molto a trovare l’intesa, la soluzione è gradita da Saric che giocherebbe in Serie A. Manca però il sì di Valzania che tentenna per una questione d’ingaggio.

Andiamo a ritroso e vediamo che il giocatore rossoverde ha rifiutato il trasferimento in Calabria, doveva accasarsi alla Reggina che lo aveva richiesto, ma quando sembrava tutto fatto il giocatore ha detto no ufficialmente per motivi familiari. Sembrerebbe che Valzania abbia chiesto di poter essere ceduto ad un club distante non più di un paio di ore dalla sua Cesena la città dove il classe 96 è nato e vive. La soluzione Ascoli allora a questo punto sembrerebbe perfetta, ma come spesso capita manca ancora l’ultimo tassello che è quello economico, l’ingaggio del giocatore supera i 500 mila euro quindi va trovata un’intesa che ad oggi ancora con il ragazzo non c’è. La cosa certa è che il direttore sportivo Valentini ha scelto Valzania per sostituire Saric, la Cremonese ha scelto Saric per sostituire Valsania, quindi alla fine c’è la possibilità che questo matrimonio si faccia, le prossime ore potrebbero essere decisive.


Ipotesi Palermo

Da qualche giorno circola la voce che il Palermo sia in procinto di chiudere la trattativa che porterebbe Il centrocampista bianconero in terra isolana, ma così non è almeno per il momento. La soluzione di cedere Saric al Palermo non soddisfa il club bianconero perché i siciliani militano nella stessa categoria dell’Ascoli e a questo punto Saric resterebbe bianconero. A questo punto la conclusione sembra sia una sola: o il giocatore viene ceduto alla Cremonese e Valzania passa all’Ascoli oppure Saric continuerà ad indossare la maglia bianconera almeno fino al mercato di gennaio. Questa soluzione non soddisferebbe però nessuno, il ragazzo vuole giocare in Serie A anche se forse si accontenterebbe anche di una B che sarebbe però distante dalle sue aspettative iniziali, l’Ascoli che vuole monetizzare cedendo il ragazzo nella massima serie. Vedremo sabato, contro la Spal, se Saric sarà ancora bianconero o se nel frattempo avrà cambiato casacca o e sarà ancora bianconero.


L’attaccante che non c’è
E veniamo all’aspetto che riguarda l’attaccante che mancherebbe ancora alla rosa bianconera. Nulla di fatto per ora per quanto riguarda l’uomo d’area che in molti si aspettano, mentre da Avellino è rimbalza la voce che Federico Dionisi potrebbe accasarsi al club Irpino, notizia che però non trova riscontro dalle parti di Corso Vittorio Emanuele. Il capitano continuerà quindi ad indossare la maglia dell’Ascoli, anche se la mancata conclusione dell’accordo per il rinnovo contrattuale, il contemporaneo arrivo di Gondo e quello possibile di un’altra punta, fanno pensare che Dionisi potrebbe anche andarsene, visto anche che il modulo di Bucchi prevede una sola, punta centrale. Il calciomercato chiuderà i battenti il 31 agosto e fino ad allora tutto può ancora succedere, sia in entrata che in uscita. 
Anna Rita Marini

© RIPRODUZIONE RISERVATA