Porcaroli con Scarmarcio ad Ascoli sul set di “L’ombra del Giorno”: «Amo i film dai temi universali»

Mercoledì 31 Marzo 2021 di Filippo Ferretti
L attrice Benedetta Porcaroli con Riccardo Scamarcio ad Ascoli in un pausa delle riprese

ASCOLI - È amatissima dai fans, che da quando hanno saputo che è approdata nelle Marche, ad Ascoli, stanno cercando in tutti i modi di incontrarla, circondando una piazza del Popolo resa davvero inaccessibile, suggestivo scenario principale del film che sta girando in queste settimane, “L’ombra del Giorno” di Giuseppe Piccioni.

 

Parliamo della 23enne Benedetta Porcaroli, voluta con Riccardo Scamarcio per dare vita alla difficile storia d’amore di una coppia inseguita dalle difficoltà che caratterizzano la vigilia della seconda guerra mondiale.
Una pellicola dal set blindatissimo che vede la bella attrice romana tornare a un ruolo drammatico, dopo aver interpretato quello dell’adolescente Chiara Altieri nella serie “Baby” e soprattutto dopo la parte ricoperta nel commovente “18 regali” di Francesco Amato, lavoro per il quale è in lizza per conquistare il David di Donatello 2021 come miglior attrice non protagonista. Un momento felicissimo dunque per la giovane star, lanciata nel 2015 nella popolare serie tv “Tutto può succedere” per poi entrare nell’immaginario collettivo grazie al lavoro seriale andato in onda su Netflix, in cui era affiancata dall’attrice ascolana Alice Pagani.


Benedetta durante le riprese della pellicola di Piccioni è apparsa entusiasta di essere stata scelta per incarnare le gesta di una giovane donna che si muove in una città di provincia 80 anni fa. Su di lei ha particolarmente scommesso Riccardo Scamarcio che, de “L’ombra del giorno”, oltre ad essere il protagonista maschile è anche produttore. «È il copione a convincermi, ad accettare ogni volta: quando lessi la sceneggiatura di “18 regali” addirittura piansi» afferma la bella attrice, raccontando la felicità di aver appreso la sua candidatura al David. «Amo quando un film riesce a toccare temi universali in cui tutti si possono riconoscere: anche in “18 regali” come attrice ho potuto tirar fuori tantissime cose» rivela nell’attesa del verdetto dell’Oscar italiano. Un riconoscimento che sarà consegnato il prossimo 11 maggio e che la vede nella stessa categoria con Claudia Gerini (”Hammamet”), Matilda De Angelis (“L’incredibile storia dell’isola delle rose”), Barbara Chichiarelli (“Favolacce”) e Alba Rohrwacher (“Magari”). 


Intanto, sino a gran parte del mese di aprile lei sarà impegnata nel set ascolano, per il quale ha dovuto entrare nei panni di una ragazza molto diversa, anche fisicamente, da come appare tutti i giorni. Un’ambientazione complessa, dagli arredi ai costumi, volta a riportare Ascoli ad un periodo cronologicamente lontano ma in fondo non così tanto dal punto di vista sociale rispetto ad oggi. Durante i ciak, per non scontentare l’infinito esercito di chi la segue da tempo suoi social, che attualmente li vede arrivare ad un milione e mezzo di followers, Benedetta Porcaroli posta fotogafie dall’albergo in cui si trova, nel centro storico di Ascoli, in attesa di un contatto più riavvicinato con i suoi ammiratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA