Ascoli ripiomba nel passato e torna agli anni '30 per il film di Piccioni con Scamarcio

Ascoli ripiomba nel passato e torna agli anni '30 per il film di Piccioni con Scamarcio
Ascoli ripiomba nel passato e torna agli anni '30 per il film di Piccioni con Scamarcio
di Filippo Ferretti
3 Minuti di Lettura
Martedì 16 Marzo 2021, 17:11

ASCOLI - Il film “All’ombra di un giorno” assolato. Nello scenario del salotto cittadino praticamente deserto per via delle ulteriori restrizioni anticovid si è tenuto, tra tantissime precauzioni, il primo ciak del nuovo film di Giuseppe Piccioni.

D’incanto, piazza del Popolo si è catapultata nelle atmosfere del 1938, immersa nei colori, nello stile e nel modo di vivere dell’epoca che precedette la seconda guerra mondiale. Dalle 9 di ieri mattina, il regista, coadiuvato dalla sua troupe, ha avviato le riprese dell’attesa pellicola, l’undicesima della sua carriera e incentrata su una storia d’amore sullo sfondo dei complessi problemi politici e sociali legati alle leggi raziali del tempo.

Il cineasta ascolano, che torna ad allestire un set ad Ascoli a 34 anni di distanza ha voluto ambientare la realizzazione della prima scena del film tra la piazza e il Caffè Meletti, locale che avrà un grande ruolo nella storia. Una trentina di figuranti – tra i circa duecento scelti – hanno partecipato alle prime scene. A bordo di una 500 Balilla è sceso il protagonista Riccardo Scamarcio, anche produttore di un progetto che si concluderà alla fine di aprile. Il salotto cittadino, ha accolto le comparse, tra cui una scolaresca di 16 bambini di circa e si è trasformato. Sotto il loggiato sono apparse botteghe tipiche degli anni ’30, tra cui una merceria e un fiorista.

La piazza principale di Ascoli sarà per molti giorni ancora la sede delle riprese che poi si sposteranno in altri angoli del centro storico, fra cui via delle Stelle. Domani il set ospiterà l’attrice Benedetta Porcaroli, arrivata domenica in città e pronta a girare, impegnata in una parte drammatica. Piccioni ieri mattina è apparso molto felice di iniziare la nuova fatica cinematografica, che punta ad essere in competizione alla prossima edizione del Festival del Cinema di Venezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA