Ci sono magici attivatori dell’abbronzatura, sono integratori e cosmetici studiati per facilitare la tintarella

Giovedì 23 Giugno 2022 di Federica Buroni
Una ragazza mentre prende la tintarella

ANCONA - Abbronzati e protetti. E super belli. A voi, gli attivatori di abbronzatura, alleati top per “tingersi” al meglio e senza scottature. Di cosa stiamo parlando? Di alcuni integratori e cosmetici studiati proprio per facilitare la tintarella, evitando rossori o macchie varie. Insomma, una manna dal cielo in questo periodo. Del resto, tutti desideriamo avere un’abbronzatura dorata, qualcuno utilizza perfino creme ed oli coloranti ma esistono anche altri sistemi.

 

Va considerato che, quando prendiamo il sole, s’innesca un meccanismo per cui il nostro organismo produce una maggiore quantità di melanina. Si tratta di una sostanza prodotta dai melanociti e che rende la nostra pelle più scura. Se però l’esposizione è eccessiva, l’organismo non ne produce una quantità sufficiente e quindi ci si scotta.


L’alimentazione ad hoc 
Gli attivatori di abbronzatura sono cosmetici o integratori da assumere prima di esporsi al sole così da stimolare la pelle a produrre più melanina, in modo da prepararla in anticipo rispetto al momento in cui si esporremo ai raggi calienti. I cosmetici attivatori di abbronzatura sono in grado di favorire il processo di abbronzatura tramite alcuni ingredienti che contengono, come i peptidi. Che sono importanti supporti per la nostra bellezza e sono anche sostanze biomimetiche e cioè imitano alcuni processi biologici, soprattutto quelli che hanno una mission importante nella formazione di melanina. Ci sono anche integratori che contribuiscono ad attivare l’abbronzatura: sono compresse o bustine che hanno la vitamina A, il betacarotene, i carotenoidi o il rame.

Il rame è importante perché è un cofattore della tirosinasi, in altre parole il rame, se così di può dire, prende parte ai processi di produzione di melanina e dunque favorisce l’abbronzatura. E poi ci sono anche cibi ricchi di sostanze che favoriscono la tintarella. Come le carote, che contengono il betacarotene ma anche i pomodori, la frutta in generale e la verdura di colore rosso o arancione. Non va comunque trascurato il rame: lo possiamo trovare, per esempio, nel cacao, negli arachidi, nelle noci, nell’avocado e nei molluschi. Va sottolineato che gli attivatori non vanno confusi con gli acceleratori che si applicano sotto i raggi del sole e neanche con gli autoabbronzanti che hanno una funzione diversa perché agiscono localmente nel senso che, a contatto con la pelle, la scuriscono simulando l’effetto abbronzatura. 


Come funzionano
Gli attivatori di abbronzatura, gli integratori in particolare, si possono cominciare ad usare almeno un paio di settimane prima di iniziare ad andare al mare così da mantenerla idratata e pronta a prendere la melanina sotto i raggi del sole. Talora, può anche sostituire la crema per il corpo ma bisogna vedere bene. Un uso regolare facilita un’abbronzatura uniforme e senza scottature. Il tutto, naturalmente, non in un solo giorno ma in modo progressivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA