Variante Delta, in Gran Bretagna 95% di nuovi casi. Merkel: «Così la fine della pandemia è lontana»

Venerdì 25 Giugno 2021
Variante Delta, nel Regno Unito 95%

Nel Regno Unito i nuovi casi di variante Delta, la mutazione del Covid importata dall'India nei mesi scorsi, sono pari al 95%. Lo certifica la Public Health England (Phe), struttura del servizio sanitario nazionale, pubblicando inoltre un calcolo aggiornato secondo cui - fra contagi certi e probabili - la diffusione di questa variante sarebbe cresciuta del 46% la settimana scorsa sull'isola con 35.000 nuovi casi stimati. Phe ha anche segnalato la presenza di un'ulteriore variante, la Lambda, designata come variante sotto indagine. Finora ne sono stati identificati nel Regno Unito sei casi, tutti legati a viaggi all'estero.

 

 

Al termine del vertice europeo la cancelliera tedesca Angela Merkel a fronte della fotografia attuale dell'Europa si è così pronunciata: «Alla luce dell'ampia diffusione della variante Delta, sempre più dominante anche nel nostro Continente, non possiamo purtroppo dire di essere già alla fine della pandemia o che ci stiamo avvicinando alla fine». Ha poi aggiunto «Nel Regno Unito e in Israele stiamo assistendo a un aumento dei casi e anche dei ricoveri» e «posso solo sottolineare ancora una volta di indossare le mascherine all'interno degli edifici e non rinunciare al distanziamento per evitare di nuovo il diffondersi della pandemia».

 

 

A onor del vero c'è però da sottolineare come invece siano cresciuti molto meno, grazie all'effetto attribuito ai vaccini, sia i morti sia i nuovi ricoveri in ospedale: 514 nell'ultima settimana in Inghilterra, 304 dei quali riguardanti persone non vaccinate e per il resto in maggioranza persone vaccinate con una sola dose. Stando a dati diffusi ieri dell'Ons, equivalente britannico dell'Istat, nell'intero 2020 l'impatto demografico della pandemia si è rivelato pesante nel Regno (come in altri Paesi): con un numero di morti totali superiore nell'anno a quello delle nascite per la prima volta dal 1976.

 

Ultimo aggiornamento: 15:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA