Urbino, spacciava con i Casalesi:
imprenditore condannato a 9 anni

Domenica 14 Gennaio 2018
Urbino, spacciava con i Casalesi: imprenditore condannato a 9 anni

URBINO - Francesco Agostinelli, 53 anni, imprenditore di Urbino ma da anni residente a Fano è stato condannato a 9 anni di reclusione per l’attività di spaccio di droga, in particolare eroina e cobret (sostanza derivante dalla scarti di eroina e dalla lavorazione dell’oppio tagliata con sostanza tossichevenduta soprattutto a Scampia, quartiere di Napoli). La sentenza è stata emessa venerdì pomeriggio dal Tribunale di Rimini (presidente Silvia Corinaldesi, giudici a latere Benedetta Vitolo e Manuel Bianchi) e riguarda la costola dello spaccio delle inchiesta della dda “Vulcano” e “Titano” che hanno coinvolto Marche, Romagna e San Marino relative ai tentativi di infiltrazioni mafiose. La sentenza ha derubricato le accuse di associazione con l’aggravante mafiosa ma ha accertato contatti specifici con la camorra e i clan dei Casalesi e degli Acerrani.
Agostinelli fu arrestato nel febbraio del 2011 a Riccione insieme a Francesco Sinatra , catanese di 36 anni, nell’ambito di controlli antidroga: nella sua abitazione furono rinvenuti mezzo chilo di droga e una pistola. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA