Sentinelle dei rifiuti: lotta sempre più serrata, adesso c'è anche un’app contro l'abbandono selvaggio

Venerdì 29 Ottobre 2021 di Thomas Delbianco
L ad di Marche Multiservizi, Mauro Tiviroli e il presidente Daniele Tagliolini

PESARO - I cittadini diventano “sentinelle” a portata di click dei rifiuti abbandonati. L’applicazione “Il rifiutologo”, che a partire da ieri è stata attivata da Marche Multiservizi, con un passo in avanti sul fronte della tecnologia a servizio dell’ambiente, permette di inoltrare, con una foto, segnalazioni ambientali, ma rappresenta anche un valido aiuto, puntando a raggiungere soprattutto i giovani, per fare la raccolta differenziata.

 

«Cerchiamo di interpretare correttamente il futuro, anche se il futuro è già oggi. Il mondo è cambiato - dice Mauro Tiviroli, amministratore delegato di Marche Multiservizi - quando sono arrivato in azienda la raccolta differenziata era al 23% oggi tocca il 72%. 


Ho sostenuto per tanti anni il fato che la raccolta differenziata non è il fine, ma lo strumento attraverso il quale andare al recupero e trasformazione dei rifiuti. Vogliamo che questo ulteriore strumento giovanile, molto più semplice e innovativo, possa essere un contributo per appassionare le persone all’elemento qualitativo della raccolta differenziata, che non è il modello fuori da casa, ma la qualità della raccolta differenziata che si fa dentro la case e all’interno degli edifici». Nelle ultime settimane sono arrivate segnalazioni legate alla presenza di rifiuti e materiali ingombranti abbandonati, tra questi ha destato scalpore l’ingombrante materasso a due piazza abbandonato davanti a Rocca Costanza.

Ma ogni giorno arrivano segnalazioni di rifiuti lasciati in modo incivile sulle strada o accumulati a pochi passi dalle isole ecologiche tanto che lo stesso Comune, con l’aiuto di Marche Multiservizi ha dato una stretta sorprendendo e sanzionando i furbetti (una ventina al momento) con le fototrappole itineranti. Quale messaggio inviare ai cittadini per un maggiore grado di civiltà? «Chiediamo la massima collaborazione - risponde Tiviroli - C’è il servizio della raccolta di ingombranti, proprio per questo invito i cittadini a non lasciare materassi e ingombranti lungo le strade, basta una chiamata, oppure i nostri centri di raccolta sono a disposizione per questo tipo di conferimento. L’abbandono dei rifiuti, anche con il Covid, ha avuto in questi mesi un’escalation negativa, speriamo che tornado alla normalità anche questo fenomeno si riduca, e l’app potrà aiutare anche in questa direzione». Il Presidente di Marche Multiservizi Daniele Tagliolini ha sottolineato che l’app “Il rifiutologo” «vuole essere un ulteriore strumento per stimolare nuove fasce di età e generazioni al rispetto delle tematiche ambientali».

Le funzionalità dell’applicazione sono state illustrate dall’ingegner Paola Terzini. Una volta scaricata sullo smartphone l’applicazione ed effettuato l’accesso, comparirà il menù con le diverse funzioni disponibili. Tra queste “Cerca un rifiuto”, che si attiverà digitando il nome del materiale del rifiuto che si vuole conferire. Poi la funzione “Segnala un problema”, con la geolocalizzazione del proprio dispositivo e scattando una foto, verrà inviata una segnalazione ai tecnici di Mms di una problematica ambientale riscontrata, come potrebbe essere la presenza di rifiuti abbandonati sul territorio. A intervento concluso, l’utente riceverà una notifica di feedback. 


E ancora: la funzione “Punti di interesse” con una mappa interattiva sulla quale vengono indicati i vari servizi ambientali disponibili sul territorio e la funzione per il ritiro degli ingombranti. La conferenza stampa di Marche Multiservizi che si è tenuta ieri presso l’auditorium di via Toscana a Pesaro è stata anche l’occasione per la presentazione di Eco-Games: un gioco a premi divertente che spiega come fare la raccolta differenziata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA