Guarda le donne al parco, si cala i calzoni e si masturba: trovato e denunciato il maniaco del Miralfiore

Guarda le donne al parco, si cala i calzoni e si masturba: trovato e denunciato il maniaco del Miralfiore
Guarda le donne al parco, si cala i calzoni e si masturba: trovato e denunciato il maniaco del Miralfiore
3 Minuti di Lettura
Martedì 18 Maggio 2021, 08:20 - Ultimo aggiornamento: 19 Maggio, 09:42

PESARO - Guardava ragazze e signore a distanza, poi si abbassava i pantaloni e si masturbava. Sono state diverse le segnalazioni arrivate da alcune donne mentre erano al parco Miralfiore. Per fortuna nessun contatto fisico o avances, ma scene disturbanti in un luogo pubblico e molto frequentato come un parco. Così i carabinieri si sono appostati al parco e hanno individuato l’uomo. Appena ha avvistato una bella ragazza è andato in scena il solito copione. Ma i militari lo hanno fermato e denunciato per atti osceni in luogo pubblico aggravato dal fatto di essere in un posto potenzialmente frequentato da minorenni.

Gli episodi si sono registrati soprattutto in tarda mattinata. Il denunciato è un algerino di 54 anni che non ha fornito alcuna spiegazione. I carabinieri sono intervenuti anche per la segnalazione dei giorni scorsi arrivata dal Quartiere 8, Borgo Santa Maria -Pozzo, dove un uomo avrebbe avvicinato un minorenne con la scusa di chiedere dove fosse il bagno. Così dall’esterno i due si sono spostati all’interno ma un adulto ha visto la scena e ha fatto uscire il bambino. L’uomo sarebbe stato visto fare la stessa cosa anche in un’altra zona del quartiere (nei pressi di Via Monte Amiata). Da qui l’allarme lanciato sui social che ha avuto molta eco in città. I carabinieri hanno acquisito le immagini di videosorveglianza della chiesa e stanno cercando di individuare la persona. Altro fatto simile a fine aprile davanti al liceo artistico Mengaroni. Una ragazza ha dato l’allarme alla polizia perché un 40enne gli si è parato davanti masturbandosi. Una scena raccapricciante, in pieno giorno e vicino alla scuola. Sul posto era intervenuta la volante della polizia che ha trovato l’uomo ancora nudo, con la lampo dei pantaloni slacciata. È stato bloccato e portato in questura. Aveva detto ai poliziotti di aver assunto metamfetamine, droghe che avevano scatenato le fantasie sessuali del 40enne, rendendolo disinibito e fuori di sè. È stato quindi denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA