Travolti mentre attraversano sulle strisce: la ragazzina di 14 anni è in coma

Mercoledì 30 Dicembre 2020 di Osvaldo Scatassi
Fano, travolti mentre attraversano sulle strisce: la ragazzina di 14 anni è in coma

FANO - In coma farmacologico, agli Ospedali Riuniti Torrette di Ancona, la quattordicenne fanese travolta da un’automobile ieri intorno alle 19.45, mentre attraversava a piedi via Soncino nel quartiere di Sant’Orso.

La stessa vettura, una Fiat Panda condotta da un anziano fanese, ha urtato anche il diciannovenne che stava accompagnando a casa la ragazza. Il giovane è stato trasportato in ambulanza fino all’ospedale San Salvatore a Pesaro: è sempre rimasto vigile, lucido, e le sue condizioni destano minori preoccupazioni.

 

Assai più pesanti le conseguenze dell’incidente nel caso della quattordicenne, che dopo l’urto è rimasta a terra priva di conoscenza ed è stata poi trasportata con la massima urgenza, anche lei in ambulanza, agli Ospedali Riuniti Torrette di Ancona, dov’è tuttora ricoverata. 
I due giovani, entrambi fanesi, sarebbero stati investiti dalla Fiat Panda in corrispondenza delle strisce pedonali, come risulta dai rilievi della polizia stradale, intervenuta sul luogo dell’incidente con una pattuglia di stanza a Urbino. Un episodio drammatico, in una zona frequentata del quartiere (il centro commerciale è a pochi metri di distanza) e sotto lo sguardo atterrito degli amici dei due ragazzi, che hanno assistito al duplice investimento senza poter fare nulla per evitarlo. Un incidente che, per la sua gravità, richiama il tema di carattere generale riguardante la mobilità a Fano.

Luci, limiti ai 30 e rialzi 

Il gruppo consiliare dei 5 Stelle chiede che diventi «davvero sicura» e in linea con la filosofia della città a misura dei bambini e delle bambine. «Occorre illuminare con nuovi lampioni a Led tutti gli attraversamenti pedonali», affermano i pentastellati Francesco Panaroni, Tommaso Mazzanti e Matteo Giuliani, aggiungendo che è necessario limitare ai 30 chilometri orari la velocità dei veicoli in tutte le zone più densamente abitate «come via Soncino a Sant’Orso, magari restringendo la carreggiata carrabile a favore di marciapiedi e piste ciclabili». 
«Sarebbe ottimale – aggiungono i tre consiglieri d’opposizione – se si rialzassero i passaggi pedonali, per indurre le automobili a rallentare in ogni caso. Auspichiamo che l’amministrazione comunale voglia mettere in campo tutte le misure necessarie a proteggere innanzitutto pedoni e ciclisti, ancor di più in prossimità di scuole e altri luoghi sensibili, elevando il livello di sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA