Marche col fiato sospeso: il maltempo
continua tra uragani, danni e disagi

Marche col fiato sospeso:
il maltempo continua
tra uragani, danni e disagi
ANCONA - Le Marche con il fiato sospeso: mentre si cominciano a contare i danni della terribile tempoesta di martedì, si è già tutti con il fiato sospeso per un annunciato nuovo peggioramento. Intanto la Regione valuta la richiesta dello Stato di emergenza.

"In queste ore - recita il bollettino meteo - si sta concludendo il passaggio della lingua depressionaria occidentale sulla nostra penisola. Il tutto è stato reso possibile dalla spinta della bassa pressione nordica che ha schiacciato l'anticiclone africano sul Basso Mediterraneo. Il marcato abbassamento termico sull'Italia Centro Settentrionale si deve ai convogli di aria decisamente più fresca, sebbene più umida, che da nord-ovest e dai Balcani si sono riversati sulla penisola". Nelle prossime ore sono possibili, sulle Marche, nuovi fenomeni temporaleschi anche di una certa intensità, mentre già sul Nord della Regione si sono registrate una tromba d'aria a Pesaro e una bomba d'acqua a Fano. La Protezione civile delle Marche ha diramato un allerta meteo valido fino alla mezzanotte di oggi, mercoledì 10 luglio. 

GUARDA LE PREVISIONI METEO
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Luglio 2019, 13:14 - Ultimo aggiornamento: 11-07-2019 17:00

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO