Informazione trasparente: importante accordo tra il Gruppo Caltagirone e Google

Venerdì 26 Marzo 2021 di Morando Nardi
Informazione trasparente: importante accordo tra il Gruppo Caltagirone e Google

Una vetrina per il Corriere Adriatico su Google. Ma anche una occasione per mettere in mostra la nostra regione sul motore di ricerca più consultato. La possibilità per diffondere sempre più le notizie del quotidiano delle Marche è arrivata con la firma dell’accordo tra il Gruppo Caltagirone e Google. Una intesa storica, un capitolo nuovo nel rapporto tra il colosso di Mountain View e gli editori italiani. Non tutti, tra l’altro. L’accordo prevede l’utilizzo del programma News Showcase, attraverso il quale i contenuti prodotti da Corriere Adriatico, Messaggero, Mattino, Gazzettino, Leggo e Nuovo Quotidiano di Puglia viaggeranno in rete con Google News e Google Discover.

 

Il colosso californiano insomma mette a disposizione la bacheca, noi la arricchiamo di informazione di qualità attraverso schede con contenuti specifici per ogni testata. Per quanto ci riguarda racconteremo la cronaca della nostra regione, i problemi, le eccellenze e le bellezze di un territorio ricco di storia e tradizioni.


Il progetto ha come obiettivo di valorizzare sì i contenuti online ma anche permettere ai lettori di individuare subito la fonte delle informazioni. «L’accordo raggiunto con Google per la partecipazione dei quotidiani Caltagirone Editore a News Showcase si inserisce nelle strategie digitali delle nostre testate che avranno a disposizione un canale innovativo col quale raggiungere nuovi lettori consolidando al contempo il rapporto con quelli abituali» ha sottolineato Azzurra Caltagirone, vice presidente del gruppo editoriale. «L’iniziativa, grazie alla quale le aziende editoriali potranno beneficiare di nuove fonti di remunerazione, è un passo importante per definire un ecosistema digitale nel quale i giornali tradizionali potranno continuare a garantire quell’indipendenza e quella qualità dei contenuti vitale per la società contemporanea e qualifica Google come un partner forte ed attento alle esigenze ed alla salvaguardia del settore dell’informazione» ha aggiunto.


La strada è la stessa segnata in Francia e Australia, ad esempio, e conferma l’impegno e il ruolo di prima linea giocato dal Gruppo Caltagirone nell’informazione multimediale.
Nell’annunciare l’accordo Google ha precisato che Showcase sarà disponibile in Italia nei prossimi mesi e che le intese tengono conto dei principi fissati nell’art. 15 della Direttiva Europea sul diritto d’autore, che l’Italia dovrà recepire entro giugno 2021. La piena applicazione è un passaggio cruciale per chiedere ai giganti del web, Facebook compreso, le giuste remunerazioni. E offrire ai lettori informazione trasparente.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA