Il calendario Barbanera in edicola con il Corriere Adriatico: l’Unesco l'ha inserito nel registro Memoria del Mondo

Il calendario Barbanera in edicola con il Corriere Adriatico: l Unesco l'ha inserito nel registro Memoria del Mondo
Il calendario Barbanera in edicola con il Corriere Adriatico: l’Unesco l'ha inserito nel registro Memoria del Mondo
2 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Novembre 2023, 20:22 - Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 09:36

ANCONA - Sostenibile per vocazione, ricco di tradizioni e sempre attento al mondo che cambia: il calendario Barbanera è in edicola abbinato al Corriere Adriatico. Dodici mesi di pratici consigli per un vivere quotidiano consapevole e per seminare ogni giorno quella giusta dose di fiducia nel futuro che ci esorta a guardare con attenzione anche alle piccole cose che ci circondano. 


Passato e presente


Il calendario Barbanera è un concentrato di notizie e consigli da tenere in casa, che ricorda quei primi lunari in foglio che viaggiavano per fiere e mercati medievali. Ancora oggi, nelle pagine del calendario troviamo le effemeridi, con i santi del giorno, gli orari del levare e calare del sole e della luna, le più importanti ricorrenze religiose e civili e tanti suggerimenti per sapere cosa fare nell’orto, in giardino e in cantina seguendo le fasi lunari, con uno sguardo curioso alle stelle e all’oroscopo, e tanta attenzione allo star bene e alle buone pratiche.


La novità


L’edizione 2024 poi, si propone in una veste grafica studiata per facilitare la consultazione delle attività giornaliere e per donare più colore alla vita di ogni giorno.

Nel 2015 l’Unesco ha accolto la Collezione di almanacchi e lunari Barbanera, conservata presso la Fondazione Barbanera 1762, nel prestigioso registro “Memory of the World”, il programma che censisce e tutela i più significativi patrimoni documentari dell’umanità, come l’alfabeto fenicio, i film dei fratelli Lumière, la Dichiarazione dei diritti dell’Uomo e del Cittadino e il Diario di Anna Frank. 


Il riconoscimento


Con il titolo di “Memoria del mondo” l’Unesco ha quindi riconosciuto valore di universalità al Barbanera, quale simbolo di un genere letterario che ha contribuito alla diffusione dei saperi per tutti. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA