Marche, Fioretti (Uil): "La nuova Camera
di commercio deve essere regionale"

Lunedì 11 Gennaio 2016
Marche, Fioretti (Uil): "La nuova Camera di commercio deve essere regionale"

ANCONA - La Camera di commercio regionale è la soluzione migliore per il riordino.

Lo ribadisce in una nota Graziano Fioretti, segretario generale della Uil Marche, ricordando che la Camera di Commercio unica regionale è stata sin dall’inizio della discussione della riforma delle Camere di Commercio l’ipotesi sostenuta dalla Uil Marche.

“La frammentazione - dice Fioretti - non serve a nessuno, se non a conservare centri di potere e dispendio di risorse. E’ necessario essere molto pragmatici e consapevoli del fatto che anche il livello di interlocuzione principale ormai non può che essere che quello regionale.

"L’accorpamento - prosegue il segretario della Uil - rappresenta un’operazione molto intelligente e allo stesso tempo delicata: non si può fare le corse a metà. Pensare a due Camere di Commercio, Nord e Sud, significherebbe tagliare in due il territorio regionale che invece noi sosteniamo deve avere una unica strategia di politica economica".

© RIPRODUZIONE RISERVATA