Altri tre viadotti sotto sequestro. Farsa autostrada A14: l'esodo natalizio sarà un inferno

Martedì 19 Novembre 2019
Altri tre viadotti sotto sequestro. Farsa autostrada A14: l'esodo natalizio sarà un inferno

ANCONA Se non fosse che ne va della sicurezza di migliaia di automobilisti ormai è quasi una barzelletta. Il Gip di Avellino Fabrizio Ciccone, con una ordinanza dello scorso 12 novembre, ha sequestrato altri nove viadotti autostradali. Non solo sulla A14 e A16 già interessate dai provvedimenti emanati a maggio, giugno e lo scorso settembre ma questa volta arriva anche sulla A1, l’autostrada del sole. Si allarga infatti l’inchiesta sulla conformità dei guardrail scaturita dalla tragedia del viadotto Acqualonga: i tecnici, consulenti e dirigenti di Autostrade indagati passano da cinque a otto. Per le Marche che speravano nel dissequestro dei cinque viadotti limitati al traffico è una nuova mazzata. 

LEGGI ANCHE: 
Rifiuti nelle spiagge marchigiane, dati da far paura. La parte del leone la fa la plastica

Lotta alle infezioni in ospedale, nelle Marche arriva il robot intelligente

Dei nuovi sequestri tre interessano viadotti della A14: si trovano in Abruzzo e sono abbastanza conosciuti Colonnella, Fonte dei Preti e quello del Vomano. Il nodo è è sempre lo stesso: i guardrail non a norma. L’identica lacuna che aveva già fatto scattare lo stesso provvedimento per altri dieci viadotti, cinque dei quali nel tratto fermano-piceno dell’A14. Il rischio di mandare il tilt l’esodo natalizio è altissimo, come pesanti possono essere gli effetti collaterali ambientali. Code e gas di scarico non perdonano. 

Ultimo aggiornamento: 19:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA