C’è la Giornata delle Marche, Silvestri verso il Picchio d’oro: l'immunologo e virologo lavora ad Atlanta ma è di Senigallia

Lunedì 30 Novembre 2020 di Maria Teresa Bianciardi
Guido Silvestri

ANCONA - Il filo conduttore è quello dell’emergenza legata al Covid, ma soprattutto sarà un omaggio a chi da marzo è in prima linea negli ospedali, nelle strutture sanitarie, negli ambulatori per contrastare l’avanzare del virus.

LEGGI ANCHE: 

 

Confermata anche quest’anno la Giornata delle Marche, che si svolgerà giovedì 10 dicembre nel Palazzo Apostolico di Loreto alle 17: il governatore Acquaroli ha voluto proseguire nel solco tracciato dal suo predecessore Gian Mario Spacca (centrosinistra) che ha istituito nel 2005 questa cerimonia itinerante con un tema dedicato per ogni edizione. 


I collegamenti
Quella del 2020 non poteva che essere legata alla pandemia: “Le Marche che resistono. I nuovi eroi, testimoni del nostro tempo” è il titolo della Giornata che si svolgerà in digitale, in assenza di pubblico, alla presenza delle sole autorità e verrà trasmessa in streaming sulle emittenti televisive regionali, in collegamento con le associazioni dei marchigiani nel mondo. «La scelta della sede - si legge nella delibera di giunta che entra nei dettagli dell’organizzazione - assume quest’anno particolare valore, in quanto questa edizione è in concomitanza con la celebrazione del Giubileo Lauretano 2020. L’evento intende proporre la riflessione sui significati di resistenza e di coesione nelle Marche del Covid ponendo l’accento proprio sulla definizione di eroe in questo tempo di oggettiva difficoltà».


L’organizzazione
Il programma prevede i saluti del sindaco di Loreto, Moreno Pieroni, dell’arcivescovo di Loreto delegato pontificio monsignor Fabio Dal Cin e del presidente del consiglio regionale Dino Latini. Subito dopo “Un anno di Marche”con il resoconto dei principali avvenimenti accaduti in regione, a cui seguirà l’intervento del governatore Francesco Acquaroli. Parleranno anche i rappresentanti delle associazioni dei marchigiani nel mondo, in collegamento da Brasile, Argentina, Canada, Uruguay, Usa e con il presidente dei Marchigiani nel Mondo Franco Nicoletti da Lussemburgo. Il premio del Presidente della Regione Marche verrà consegnato al più giovane scelto tra il personale medico ospedaliero, infermieristico e degli operatori socio sanitari impiegati nell’emergenza contro la pandemia. Mentre il Picchio d’oro sarà una sorpresa fino all’ultimo ma in pole position c’è il prof Guido Silvestri, immunologo e virologo originario di Senigallia e direttore della Divisione di Microbiologia e Immunologia allo Yerkes National Primate Research Center ad Atlanta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA