Caldo tropicale, soffrono anche gli animali da compagnia. Sempre acqua fresca e attenti alla disidratazione

Mercoledì 23 Giugno 2021
Una gattina in appartamento stranita dal caldo

ANCONA - Caldo tropicale, soffrono anche gli animali che vivono in casa accanto a noi. Cani e gatti, soprattutto, ma tutti i nostri amici hanno bisogno di cure particolari in questo momento di ondata africana. Le associazioni animaliste si prodigano di consigli: vertono in gran parte sulla neecssità di controllare che gli animali siano perfettamente idratati. Quindi non farli stare al sole, tanto meno chiusi in macchina.

La temperatura all'interno dell'abitacolo di una vettura chiusa può rapidamente salire e diventare potenzialmente letale. Se vedete un animale chiuso in una macchina date subito l'allarme. Se pensate che il balcone possa essere la soluzione ideale, state molto attenti all'orientamento: l'ombra del mattino, nel corso della giornata, può diventare sole pieno, con gravi conseguenze. Così come per le passeggiate, scegliere sempre le ore meno calde (questo vale anche per i proprietari). Al di là della temperatura, anche il calore dell'asfalto può determinare guai.

Per riconoscere il colpo di calore, basta toccare la pelle del cane e del gatto; in caso la troviate piuttosto calda, anche a fronte di cambiamenti dell'animale che diventa più confuso, come se barcollasse, chiamate senza indugio un veterinario. Non immergere mai un cane o un gatto nell'acqua per rinfrascarlo, al più bagnatelo con pezzuole fresche.

Infine, può sembrare banale ma è fondamentale, sempre acqua, fresca - nel senso che va cambiata spesso - e mai fredda.

Ultimo aggiornamento: 24 Giugno, 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA