Contrasti sulle scelte della società partecipata, l’assessore lascia la giunta comunale

Giovedì 10 Dicembre 2020 di Luca Muscolini
L'ex assessore Tarcisio Antognozzi

SAN SEVERINO - L’assessore Tarcisio Antognozzi lascia la giunta, anche se rimane consigliere comunale fino al termine del mandato, che scadrà nel maggio 2021. La decisione è stata resa nota da lui stesso. «Nella giornata di ieri (martedì 8 dicembre, ndr) – scrive l’ormai ex assessore - ho ufficialmente comunicato al sindaco la mia rinuncia al ruolo di assessore e la riconsegna di tutte le deleghe: Bilancio, Programmazione economica e finanziaria, Società partecipate e rapporti con Assem spa e Assem Patrimonio srl, Trasporto pubblico locale, Attuazione del programma, Patrimonio, affidatemi nel giugno 2016». 

 

«È una decisione molto sofferta e frutto di una lunga riflessione – spiega Antognozzi, che è anche consigliere provinciale -, motivata da una diversa visione, rispetto ai colleghi consiglieri di maggioranza, delle strategie per il futuro della città e della società partecipata Assem. Credo che occorra assumere decisioni importanti e tempestive, ancorché impopolari, per la nostra comunità. Ringrazio di cuore il sindaco e i colleghi assessori, che ho avuto modo di apprezzare per passione, onestà e competenza, per l’opportunità offertami e per le formative esperienze che ho avuto la possibilità di vivere in questi anni. Continuerò a dare il mio contributo fattivo nel ruolo di consigliere comunale».

L’abbandono di Antognozzi è simile a quello che a metà percorso portò all’uscita della giunta del vicesindaco Giovanni Meschini, rimasto in assise consiliare, mentre il consigliere di maggioranza Piero Pierandrei si dimise dal Consiglio. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA