Ladri all’assalto dell’Assem di San Severino, quarto furto in pochi mesi: i ladri tagliano la porta ma vengono ripresi dalle spycam

Ladri all assalto dell Assem di San Severino, Quarto furto in pochi mesi: i ladri tagliano la porta ma vengono ripresi dalle spycam
Ladri all’assalto dell’Assem di San Severino, Quarto furto in pochi mesi: i ladri tagliano la porta ma vengono ripresi dalle spycam
di Daniel Fermanelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 4 Luglio 2023, 03:00 - Ultimo aggiornamento: 12:26
SAN SEVERINO Ennesimo raid, il quarto in pochi mesi, alla municipalizzata Assem Spa di San Severino. Ignoti, nella notte tra sabato e domenica, approfittando del buio sono arrivati a piedi dalla campagna circostante e hanno tagliato una porta metallica esterna sul retro dell’edificio delle officine tentando di crearsi un varco. L’episodio è accaduto intorno alle 2. Il tentativo ha però fatto subito scattare l’allarme e accorrere una pattuglia dei carabinieri insieme alla vigilanza privata “La Vigile”. 



La ricostruzione 

 


I malviventi se la sono data subito a gambe e sono riusciti solo ad impossessarsi di vecchie attrezzature. Elettroutensili e materiali in dotazione alle squadre dell’Assem sono da tempo custoditi in strutture chiuse a chiave e sorvegliate dal circuito interno d’allarme. Le telecamere esterne hanno filmato l’arrivo dei malviventi dal retro della sede di via Colotto, lungo il lato fiume. Si stanno cercando di raccogliere anche altri dettagli che potrebbero essere utili all’indagine. Sull’episodio indagano i carabinieri.
Un tentato furto si era verificato lo scorso 9 maggio. Pronto anche in quel caso l’intervento da parte del personale della vigilanza privata “La Vigile”, che era riuscita a sventare il colpo: ladri in fuga a mani vuote e danni, fortunatamente, limitati. L’allarme era scattato intorno alle ore 23.30, quando alla centrale operativa dell’istituto di vigilanza era arrivata una segnalazione d’allarme proveniente, come si diceva dall’azienda municipalizzata Assem di San Severino, che si trova in località Colotto.

Sul posto erano arrivate immediatamente due pattuglie della vigilanza privata La Vigile, che avevano raggiunto la struttura in pochi minuti. L’arrivo dei vigilantes aveva, ovviamente, disturbato l’azione dei malviventi che, per evitare di essere scoperti, si erano visti costretti a scappare via. Il furto nell’azienda in località Colotto era stato in questo modo impedito e i danni furono decisamente limitati. Un altro raid era avvenuto lo scorso 23 marzo. 


La vicenda 


In quella circostanza i malviventi, intorno all’una di notte, erano entrati in azione seminando il caos e distruggendo infissi, porte interne e distributori automatici di caffè, snack e bibite all’interno dell’azienda in località Colotto. Armati di picconi e badili, i malviventi avevano tentato in ogni modo di passare inosservati, strappando letteralmente dal muro l’impianto di allarme e distruggendo centraline, telecamere e combinatori telefonici. Un colpo di piccone aveva anche centrato il vetro di un fuoristrada dal cui abitacolo erano stati sottratti, anche in questo caso, attrezzi usati e di poco valore. Nel mese di gennaio il primo colpo alla Assem. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri per risalire ai responsabili dei raid ai danni dell’azienda municipalizzata Assem.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA