Un arresto e una denuncia per cocaina, uno "spacciava" anche Covid: era positivo ed in isolamento ma girava in furgone

Mercoledì 24 Febbraio 2021
Porto Recanati, un arresto e una denuncia per cocaina, uno "spacciava" anche Covid: era positivo ed in isolamento ma girava in furgone

PORTO RECANATI -Un arresto ed una denuncia per cocaina dei finanzieri di Macerata, ma la cosa preoccupante è uno dei deu pusher "spacciava" anche Covid: è stato infatto sospreso in giro a Porto Recanati malgrado fosse potivio e sottoposto ad isolamento.
A Porto Recanati, i finanzieri della locale tenenza sono intervenuti mentre era in atto la cessione di una dose di sostanza stupefacente, rivelatasi cocaina, denunciando un quarantaseienne albanese e segnalando l’assuntore alla competente Prefettura. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire sostanza da taglio, del tipo mannitolo, ed una cospicua somma di denaro contante, ritenuto provento dell’attività di spaccio. I due, inoltre, sono stati sanzionati in relazione ai divieti di spostamento previsti dalle norme in materia di contenimento della diffusione del coronavirus.

Per di più, l’extracomunitario è stato altresì denunciato alla locale Procura in quanto è risultato sottoposto al regime di isolamento obbligatorio poiché positivo al Covid-19.  A Petriolo, i finanzieri hanno sottoposto a controllo una persona, di nazionalità italiana, a bordo di un furgone, rinvenendo circa 4 grammi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di trovare un ulteriore quantitativo della medesima sostanza, pari a circa 48 grammi. L’uomo, un cinquantenne, è stato arrestatori. Complessivamente, le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 50 grammi di cocaina e 13.430 euro in denaro contante.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA