Porto Recanati, gli bloccano postepay
e conto: minacce e insulti allo sportello

Gli bloccano postepay
e conto: minacce
e insulti allo sportello
PORTO RECANATI - Gli bloccano la postepay, lui va in escandescenze perché non riesce a movimentare il conto corrente. Insulta e aggredisce verbalmente i dipendenti dell’ufficio postale, poi sbatte la porta e va via. E’ accaduto ieri mattina in piazza del Borgo, all’interno dei locali che ospitano l’ufficio postale. Ad assistere impietriti molti cittadini in fila per effettuare vari servizi e gli stessi dipendenti che dopo una mezz’ora di pesanti insulti da parte del cliente si sono visti costretti a chiedere l’intervento dei carabinieri.

L’uomo, un 40enne domiciliato in città, nel frattempo ha fatto in tempo ad uscire dall’ufficio e andare via. « Appena sono entrato nell’ufficio per pagare una bolletta mi è venuto incontro un uomo che bestemmiava e correva verso la piazza- racconta Mario B.- Ho pensato ad un ladro che fuggiva visto che i dipendenti urlavano e cercavano di bloccarlo. Lui insultava tutti e si divincolava. Subito dopo sono arrivati i carabinieri» racconta il portorecanatese.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 14 Settembre 2018, 11:27 - Ultimo aggiornamento: 14-09-2018 11:27

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO