«No all’antenna vicino alla scuola, troveremo un’altra collocazione». Ecco come l'assessore Riccetti vuol redigere il piano

«No all antenna vicino alla scuola, troveremo un altra collocazione». Ecco come l'assessore Riccetti vuol redigere il piano
«No all’antenna vicino alla scuola, troveremo un’altra collocazione». Ecco come l'assessore Riccetti vuol redigere il piano
di Luca Muscolini
3 Minuti di Lettura
Martedì 4 Gennaio 2022, 05:35

PORTO RECANATI  - «Dopo l’iniziale periodo di acclimatamento per un gruppo privo di personalità politiche, stiamo iniziando a prendere le misure e ad acquisire le competenze necessarie per poter guidare a dovere un’amministrazione. Sono soddisfatto soprattutto per il fatto che gli uffici comunali cominciano a lavorare secondo un operare corale e condiviso». È il motto tanto caro al nuovo esecutivo di Porto Recanati e in particolare all’assessore Lorenzo Riccetti, che gestisce le deleghe a Lavori Pubblici, Urbanistica, Demanio, Infrastrutture, Mobilità ed Ecologia. 


«Come ultimo intervento del 2021 – ricorda Riccetti – abbiamo risolto il problema idrico all’ottavo piano dell’Hotel House grazie anche all’intervento della Protezione civile regionale che ha garantito l’approvvigionamento con un’autobotte fino a quando la pompa guasta dell’acqua è stata cambiata. All’Hotel House sono presenti circa 2.000 persone di 32 etnie diverse, tant’è che il sindaco Michelini ha riservato alla struttura l’attenzione della consigliera italiana Fatou Sall, laureata in Scienze internazionali diplomatiche, proprio per garantire la nostra costante presenza e la massima professionalità nella gestione dei possibili problemi del condominio dove è anche arrivata una ventata di serenità con i doni offerti dalla Clementoni e distribuiti ai bambini da Babbo Natale». 


Riguardo all’agire condiviso «un esempio è stato quello dalla gestione delle antenne della telefonia pubblica per le quali bisognerà aggiornare il piano, dopo un anno di ritardo, entro il 31 marzo; per una di queste va studiato un nuovo sito per evitare l’insorgenza di problematiche legate alla possibile costruzione nelle adiacenze di una scuola». Nel settore Urbanistica, edilizia privata, si dovrebbe accelerare «dopo il concorso vinto dall’architetto Patrizia Iaulè che a breve sarà operativa, per poi iniziare a completare quelle non ancora giunte a termine.

Risolveremo anche la questione del parcheggio da 200 posti auto di nostra competenza nella zona delle ex Torri di avvistamento dopo la recente asta fallimentare che ha portato ad un nuovo proprietario. Per completare a dovere luoghi di cultura come la Casa degli artisti abbiamo già ottenuto un finanziamento dalla Regione di 34mila euro. Per l’anno appena iniziato è auspicabile cercare di fare aggregazione con i centri limitrofi della riviera per intercettare i fondi del Pnrr con progetti comuni». 


Restando ai problemi della costa «per la sua difesa l’ingegnere Mancinelli ha elaborato un progetto che la giunta ha approvato, una road map che presenteremo all’assessore regionale Aguzzi», mentre «contiamo di sostituire a breve il segretario comunale Bruno Bolelli che ci ha comunicato la sua volontà di lasciare l’incarico in quanto oberato da un analogo impegno triplo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA