Gli chiede il pagamento della parcella. Una commercialista aggredita da un muratore nel suo studio

Mercoledì 20 Maggio 2020
Il Tribunale di Macerata
CIVITANOVA - Muratore aggredisce la propria commercialista. Condannato a otto mesi di reclusione. Lo ha stabilito il giudice Barbara Cortegiano che nella tarda mattinata di ieri, condividendo la ricostruzione accusatoria del pubblico ministero Raffaela Zuccarini, ha emesso sentenza di condanna a otto mesi, pena sospesa, per un muratore civitanovese di origine argentina. L’aggressione risale al 12 giugno del 2013.
Quel giorno R.E.D., oggi 58enne, si era recato dalla sua commercialista per richiedere una consulenza contabile. Come avrebbe poi riferito la professionista all’autorità giudiziaria, la donna era stata per dieci anni la consulente del muratore, poi dall’inizio di quell’anno avrebbe rinunciato a seguirlo perché a suo dire non era stata mai pagata per l’attività professionale prestata. Quel giorno di giugno la commercialista gli ricordò proprio questo, che stava ancora aspettando di incassare la sua parcella, ma non fece in tempo ad aggiungere altro che l’uomo avrebbe iniziato ad aggredirla sia verbalmente sia poi fisicamente.
L’imputato era difeso dall’avvocato Vanni Vecchioli, la commercialista era parte civile con il legale Fabio Monachesi ieri sostituito dal collega Paolo Salvucci.  © RIPRODUZIONE RISERVATA