Stefano, 32 anni, muore nel letto stroncato da un malore. La scoperta choc dei genitori andati a svegliarlo

Stefano Valchi
Stefano Valchi
di Giulia Sancricca
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Aprile 2021, 05:15 - Ultimo aggiornamento: 15:57

MACERATA - Il mondo della movida piange il giovane Stefano Valchi. Resta attonita Macerata per la scomparsa del 32enne che ieri, all’ora di pranzo, è stato trovato senza vita nella camera dell’abitazione dove viveva con i genitori. Ad essergli fatale, probabilmente, un malore che non gli ha lasciato nemmeno il tempo di chiedere aiuto: i genitori, preoccupati per il fatto che non si fosse ancora alzato, intorno a mezzogiorno sono andati a svegliarlo ed hanno fatto la tragica scoperta. 

 
 
A nulla sono serviti i soccorsi del 118, intervenuto sul posto. La notizia della scomparsa di Valchi si è subito diffusa in città e in tutto il territorio perché il 32enne era molto conosciuto per il suo impegno al bar Maracuja di Macerata e alla discoteca Le Gall di Porto San Giorgio. «È stato sempre con noi negli ultimi cinque anni - afferma sconvolto Roberto Buratti -. Dove lavoravo io lui era con me. La sua scomparsa è stato un fulmine a ciel sereno. Stefano era una persona disponibile, era la nostra mascotte. Un amico di tutti: grazie al suo carattere ed al suo lavoro conosceva molte persone. Sono stati davvero tanti i clienti e i conoscenti che mi hanno chiamato non appena saputo della tragedia. È una disgrazia immane per la sua giovane età e per il vuoto che lascia: lui era parte integrante del nostro staff. Nei periodi di lavoro stavamo insieme quotidianamente e proprio in questo momento stavamo preparando la riapertura de Le Gall. Ci stavamo organizzando per poter ripartire non appena ci verrà permesso e ieri (martedì per chi legge) aveva commentato un post su Facebook dicendo di essere pronto per l’estate e per la riapertura, ma purtroppo non ha fatto in tempo».

Valchi era figlio unico, lascia i genitori Paolo e Rosalba, e l’intero mondo del divertimento a cui ha dato tanto e che lo ricorda con affetto. Non è ancora stata fissata la data dei funerali perché sul corpo del giovane è stata disposta l’autopsia per stabilire le cause della morte improvvisa.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA