Stagione lirica al via: la sfida del nuovo direttore artistico Pinamonti è il turismo culturale

Stagione lirica al via: la sfida del nuovo direttore artistico Pinamonti è il turismo culturale
Stagione lirica al via: la sfida del nuovo direttore artistico Pinamonti è il turismo culturale
di Luca Patrassi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Luglio 2022, 07:10

MACERATA  - Pronti ad alzare il sipario. In scena da domani allo Sferisterio l’edizione numero 58 del Macerata Opera Festival. Contenuti innovativi nel cartellone per la firma del nuovo direttore artistico Paolo Pinamonti: opera affidata a celebri interpreti, cinema sul muro dello Sferisterio e creatività degli allestimenti scenici, il grande repertorio sinfonico con importanti ospitalità.

C’è grande emozione, c’è grande attesa, non solo per il debutto ma per l’intera stagione lirica maceratese: il clima di una grande vigilia, la speranza di avere anche il riscontro del pubblico rispetto ad una proposta di grande rilievo. 


Il programma
Un grande evento per il debutto: si inizia domani con l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino diretti dal grandissimo Zubin Mehta, impegnati nella Sinfonia n. 9 in re minore op. 125 di Beethoven. Sul palcoscenico maceratese il soprano Mandy Fredrich, il mezzosoprano Marie-Claude Chappuis, il tenore AJ Glueckert ed il baritono Florian Boesch. Quindi un altro concerto sinfonico giovedì 21 luglio: l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma – la più celebre orchestra sinfonica italiana – arriverà per la prima volta a Macerata con un interprete d’eccezione come Myung-Whun Chung sul podio per le Sinfonie n. 6 (la “Pastorale”) e n. 7 di Beethoven. Prima serata d’opera del festival venerdì 22 luglio con Tosca, melodramma in tre atti su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica dal dramma omonimo di Victorien Sardou, musica di Giacomo Puccini. Il nuovo allestimento è ambientato in un set cinematografico anni Cinquanta in cui si gira un film sull’età napoleonica. Uno spettacolo nello spettacolo: proiettori, ciak e camere da presa rimanderanno gli spettatori nell’era storica dello studio system. 


I protagonisti 

La regia è di Valentina Carrasco che – dopo il debutto dello scorso anno con Aida – torna allo Sferisterio. Le scene sono di Samal Blak, i costumi di Silvia Aymonino, le luci di Peter van Praet; i protagonisti vocali Carmen Giannattasio (Floria Tosca), Antonio Poli (Mario Cavaradossi), Claudio Sgura (il barone Scarpia), Alessandro Abis (Cesare Angelotti), Armando Gabba (Un sagrestano), Saverio Fiore (Spoletta). Sul podio della Form – Orchestra Filarmonica Marchigiana il nuovo direttore musicale del festival Donato Renzetti. Il Coro sarà il Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” guidato da Martino Faggiani con i Pueri Cantores “Don Zamberletti” diretti da Gianluca Paolucci. La prima recita di Tosca sarà preceduta dall’anteprima per gli Under 30 il 20 luglio e domenica 24 luglio andrà in scena la seconda recita allo Sferisterio (in replica nel weekend successivo venerdì 29 e domenica 31 luglio). Completa il programma musicale della prima settimana, sabato 23 luglio, una serata dedicata a Mascagni autore della colonna sonora per il celebre film del 1917 Rapsodia satanica (cinepoema ispirato al Faust con la regia di Nino Oxilia e protagonista una diva del muto come Lydia Borelli), che sarà proiettato in contemporanea. 


La proposta 
Su questa partitura di Mascagni ha lavorato il direttore e compositore Marcello Panni che, per questa serata, sarà sul podio della Form e proporrà anche tre intermezzi mascagnani dalle opere Guglielmo Ratcliff, Cavalleria rusticana e Amica. Il tutto in linea con quanto sempre sostenuto dal direttore Paolo Pinamonti: «Dopo due anni di pandemia, quest’anno faremo una grande stagione lirico concertistica, vogliamo rilanciare lo Sferisterio con avvenimenti di grande rilievo internazionale attirando quel turismo culturale che a Macerata non è mai venuto. Certo è un progetto che si costruisce nel tempo. Grandi cantanti e grandi direttori. Stiamo pensando in grande, sono contento di essere tornato qui». La vendita dei biglietti per assistere al Macerata Opera Festival è attiva online sul sito sferisterio.it e presso la biglietteria a Macerata in Piazza Mazzini 10 (martedì-sabato ore 10:30-18:30) tel. 0733 230735 boxoffice@sferisterio.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA