Da luglio il sentiero escursionistico Lame Rosse a pagamento. Ma al massimo per 600 visitatori al giorno

Mercoledì 30 Giugno 2021 di Monia Orazi
Da luglio il sentiero escursionistico Lame Rosse a pagamento. Ma al massimo per 600 visitatori al giorno

FIASTRA  - Lame Rosse a pagamento, dai primi giorni di luglio entrerà in vigore l’ordinanza firmata dal sindaco di Fiastra Sauro Scaficchia. Serve ancora qualche giorno per trovare chi gestirà l’entrata del popolare sentiero escursionistico a cui si accede dalla diga del lago di Fiastra. Gli escursionisti di quello che è stato definito il “Grand Canyon delle Marche” non potranno essere più di seicento al giorno. Il comune ha avviato una procedura di manifestazione di interesse per trovare chi sarà idoneo a gestire il servizio. 

 


L’accesso al sito avverrà esclusivamente tramite prenotazione online e a pagamento, l’ingresso sarà gratuito fino ai 14 anni, di tre euro per tutti gli altri. Si pagherà tutti i giorni fino al 15 settembre prossimo e solo nei festivi e prefestivi dal 16 settembre fino al 30 ottobre. Chi gestirà il sito dovrà garantire una presenza costante dalle 8.30 del mattino, sino alle 19.30 la sera. Il Comune metterà a disposizione dei bagni chimici in località Ruffella, lungo il piccolo sentiero che dalla diga del lago conduce all’inizio delle Lame Rosse e le credenziali informatiche per accedere al sistema di prenotazione online, che sarà ospitato sul sito istituzionale del Comune. Il futuro gestore coprirà i costi con gli incassi dei biglietti, dovrà versare al Comune di Fiastra un canone di 15mila euro più Iva. 


Le offerte scadono il due luglio prossimo, il 3 luglio ci sarà il sorteggio e la successiva aggiudicazione del servizio. Scrive nell’ordinanza il sindaco Scaficchia: «Come di consuetudine anche quest’anno in concomitanza con la stagione estiva si sta verificando un notevole afflusso di turisti ed appassionati che si recano a visitare il sito denominato le Lame Rosse, conosciuto ed apprezzato per la sua unicità, oltre che per la sua riconosciuta bellezza naturalistica.

Considerato l’afflusso crescente di turisti che si andrà a verificare durante i mesi di luglio ed agosto dovuto al periodo caratterizzato dalle ferie lavorative, evidenziato che tale località a forte attrattiva e richiamo per i turisti ed appassionati impone l’adozione di un intervento specifico atto a regolamentare la fruizione dello stesso al fine di evitare un afflusso selvaggio ed incontrollato con l’intento di scongiurare le criticità legate alla diffusione dell’epidemia da Covid 19 ancora in corso», il sindaco ha firmato l’ordinanza sperimentale di regolazione dell’afflusso alle Lame Rosse, per l’estate 2021.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA