Case di riposo, altro focolaio Covid, a Urbisaglia 23 positivi tra ospiti e operatori

Giovedì 3 Dicembre 2020 di Alessandra Bastarè
Un tampone per accertare eventuali positività al virus

MACERATA - Focolaio di Covid-19 nella casa di riposo Buccolini di Urbisaglia: 23 persone positive. A comunicarlo è stata l’amministrazione comunale. «Con forte dispiacere comunichiamo che questa mattina (ieri, ndr) sono arrivati i risultati dei tamponi molecolari eseguiti lunedì 30 nella casa di riposo di Urbisaglia e 18 ospiti e 5 operatori sono risultati positivi al Covid 19 – si legge nella nota -. Ci teniamo a comunicare che sono stati effettuati ulteriori tamponi alle persone, che al momento risultano negative». 

 

 

«In accordo con l’Asur, che sta monitorando la situazione, sono state avviate tutte le procedure come da protocollo e le Unità speciali di continuità assistenziale - prosegue il Comune - hanno già effettuato un sopralluogo nella struttura per gestire al meglio l’emergenza sanitaria. Gli ospiti positivi sono stati prontamente messi in isolamento e, quindi, separati dagli altri». In provincia al momento ci sono casi di ospiti positivi al Covid anche nelle case di riposo Villa Cozza a Macerata, in quelle di Loro Piceno e Mogliano (delocalizzate a Maestà di Urbisaglia) e alla Lazzarelli di San Severino. Intanto il consueto bollettino del Servizio sanità della Regione Marche registra il decesso di un uomo di 88 anni di Castelraimondo, che era ricoverato all’ospedale di Camerino.

Il bollettino giornaliero di ieri ha confermato anche il decesso avvenuto nei giorni scorsi di un uomo di 81 anni di Civitanova. Entrambi avevano delle patologie pregresse. Ieri sono stati registrati 98 nuovi casi di Covid-19 nel Maceratese sui 421 rilevati a livello regionale. Diminuiscono le persone in isolamento domiciliare che passano da 3897 a 3723 (174 in meno rispetto alle 24 ore precedenti); di queste 300 presentano sintomi mentre 126 sono operatori sanitari. Pressoché stabili i ricoveri.

Infine, l’Asur ieri ha corretto l’atto con l’indicazione di quanti, dichiarando di avere i requisiti richiesti, hanno chiesto di essere inseriti nell’elenco degli aspiranti alla nomina a direttore generale dell’Area vasta 3 dell’azienda sanitaria regionale delle Marche. Sono 25, e non 24 come inizialmente dichiarato per un mero errore materiale, gli aspiranti direttori dell’Area vasta 3. In ordine alfabetico sono indicati i nomi di Antonio Agostini, Gino Baldi, Tommaso Bruè, Mara Buccolini, Lucia Cancellieri, Alberto Carelli, Adriana Carradorini, Giambattista Catalini, Giuseppe Ciarrocchi, Daniela Corsi, Franco Dolcini, Massimo Esposito, Giovanna Faccenda, Gianni Giuli, Roberto Grinta, Stefano Intorbida, Maria Rita Mazzoccanti, Massimo Palazzo, Riccardo Mario Paoli, Vincenzo Rea, Domenico Sicolo, Paolo Sossai, Giovanni Stroppa, Luigi Tardioli e Fabrizio Trobbiani. Sarà ora la giunta regionale guidata dal governatore Francesco Acquaroli a nominare il nuovo direttore maceratese sulla base delle indicazioni che darà la dirigente regionale dell’Asur Nadia Storti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA