Donna morta nel sonno a 46 anni. Nessuna traccia dell’uomo che era con lei, è un clandestino

Martedì 27 Aprile 2021 di Benedetta Lombo
I carabinieri

CIVITANOVA - Quarantaseienne ucraina morta nel sonno. Si cerca l’uomo che ha trascorso la notte con lei, uno straniero irregolare che potrebbe fornire elementi utili sulle ore precedenti il decesso. Mercoledì verrà effettuata l’autopsia. La tragedia è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato scorsi ma la notizia si è appresa solo ieri. Eleonora Korenyeva, 46 anni, di origine ucraina, viveva a Civitanova con i genitori. 

 

 
In base a quanto ricostruito nell’immediatezza dagli inquirenti, da qualche tempo aveva iniziato a frequentare un uomo straniero, irregolare sul territorio italiano, e per questo ricercato dalle forze dell’ordine. Venerdì i due avevano trascorso la serata insieme e poi lui era rimasto a dormire da lei. Sabato mattina quando l’uomo si è svegliato si è accorto che la donna che era distesa accanto a lui non respirava più, spaventato ha provato a farle riprendere conoscenza ma inutilmente, a quel punto è uscito dalla camera e ha chiamato i genitori di lei per chiedere di allertare i soccorsi. I genitori hanno quindi dato immediatamente l’allarme e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri della Compagnia di Civitanova. Al loro arrivo, però, lo straniero non c’era più. Clandestino, per evitare conseguenze relative al suo stato di irregolarità sul territorio italiano ha preferito fuggire senza lasciare tracce. Intanto il medico intervenuto nell’abitazione ha appurato che sul cadavere della 46enne non c’erano segni di violenza. Del ritrovamento e delle circostanze relative al decesso è stato informato immediatamente il pubblico ministero di turno, il sostituto procuratore Enrico Barbieri, a cui dovrà arrivare un’informativa dettagliata dei fatti. Due sono le ipotesi al vaglio degli inquirenti: la prima è che la donna sia morta a seguito di un malore, dunque per cause naturali, la seconda che il decesso sia avvenuto a seguito dell’assunzione di qualche sostanza. Quel che è certo è che nell’abitazione i carabinieri non hanno trovato tracce di sostanze stupefacenti. Per escludere ogni dubbio e stabilire con certezza cosa abbia provocato la morte della 46enne di origine ucraina il pubblico ministero ha deciso di disporre un esame autoptico e con ogni probabilità l’affidamento dell’incarico al medico legale avverrà domani mattina. Al momento, dunque, resta il dramma per una tragedia improvvisa che ha sconvolto la vita dei familiari di Eleonora Korenyeva. 
In queste ore i carabinieri sono impegnati nelle ricerche dell’uomo che frequentava la 46enne per capire cosa è accaduto la sera di venerdì, se la donna aveva accusato già qualche leggero malore prima di coricarsi o se ha assunto qualcosa che possa averne poi provocato il decesso durante la notte. Resta dunque da seguire l’evolversi dell’attività investigativa condotta dai carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA