Troppo alcol alla movida, giovane portato al pronto soccorso. Viene dimesso e poco dopo si sente ancora male

Il pronto soccorso dell'ospedale di Civitanova
Il pronto soccorso dell'ospedale di Civitanova
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Luglio 2021, 08:00

CIVITANOVA - Nottata movimentata lungo la costa, schiamazzi e cori di giovani infastidiscono i residenti e segnalazioni in serie di ragazzi ubriachi, raggiunti dalle ambulanze e finiti al pronto soccorso. È il bilancio della notte tra sabato e domenica, tra Civitanova e Porto Recanati, dove come ogni fine settimana si è concentrato il movimento degli esagerati della notte. E c’è stato chi invece di trascorrere una serata di divertimento si è ritrovato al pronto soccorso dopo aver alzato decisamente troppo il gomito. 

 

È il caso di un giovane umbro, un trentenne di Perugia, che era arrivato a Civitanova per passare un sabato in un locale del lungomare Sud. A notte inoltrata, a fine serata, il trentenne è tornato a prendere la macchina lungo corso Garibaldi e lì ha accusato un malore dovuto al troppo alcol in corpo. Sul posto è arrivata una ambulanza della Croce Verde. Dopo le prime cure del caso, il giovane uomo è stato caricato e trasportato all’ospedale di Civitanova Alta per un controllo. Qualche ora dopo è stato dimesso e una volta fuori è tornato sul lungomare, insieme ad un amico, per cercare il resto della comitiva e fare ritorno, finalmente, a Perugia ma, all’altezza del locale dove aveva trascorso la serata, intorno alle 8 del mattino si è sentito male di nuovo. Sul posto sono intervenuti di nuovo i soccorritori della Croce Verde e anche i carabinieri. 

Sempre durante la notte è stato soccorso anche un giovane ventunenne. Pure lui ha accusato un malore dopo aver alzato troppo il gomito. A differenza del trentenne umbro, lui però, ha rifiutato il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale e sono venuti i suoi amici a prenderlo e a riportarlo a casa.

Ma non di solo alcol è stata costellata la notte lungo il litorale. Schiamazzi e un po’ di trambusto sono stati segnalati in centro, a Porto Recanati. Intorno a mezzanotte e mezzo alcuni residenti hanno infatti allertato i carabinieri perché non riuscivano a riposare. C’era un gruppetto di giovani che urlavano e facevano cori in mezzo alla strada. Nel corso della nottata tutta la zona del centro di Porto Recanati è stata oggetto di una serie di controlli interforze per scongiurare disordini ed episodi di movida molesta, in alcuni casi di veri e propri atti di violenza, che sono stati registrati nei passati fine settimana. 

Come si ricorderà alla fine di maggio una rissa tra tre giovani portorecanatesi, che si erano lanciati sedie e bottiglie, aveva esasperato gli animi dei residenti che avevano assistito increduli a quella escalation di violenza. Nei giorni scorsi sono scattati quattro Daspo urbani: gli autori della rissa erano stati identificati e denunciati grazie alle indagini dei carabinieri.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA