Sballo al volante, cresce l’emergenza. A Macerata 21 incidenti in 10 mesi causati da ubriachi

Preoccupanti i dati della polizia locale relativi al 2023. Un piano per la prevenzione durante la movida

Sballo al volante, cresce l emergenza. A Macerata 21 incidenti in 10 mesi causati da ubriachi
Sballo al volante, cresce l’emergenza. A Macerata 21 incidenti in 10 mesi causati da ubriachi
di Mauro Giustozzi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Novembre 2023, 02:35 - Ultimo aggiornamento: 12:28
MACERATA Prevenzione, formazione e informazione verso i giovani per invitare a divertirsi nel rispetto delle regole e per non trasformare una serata di festa in una delle purtroppo frequenti tragedie sulla strada di cui le cronache sono piene. Gli schianti provocati da chi si mette alla guida dopo aver abusato di sostanze alcoliche o di droghe rappresentano un 10% dell’incidentalità registrata dalla polizia locale nel comune di Macerata 



La situazione 


«Da inizio anno ad oggi abbiamo registrato 234 incidenti stradali - spiega il comandante Danilo Doria - di cui 193 in centro abito e 41 fuori. Il bilancio è di 116 feriti, nove in prognosi riservata e due morti. In 21 occasioni gli incidenti hanno registrato che chi guidava aveva assunto sostanze alcoliche in eccesso. Per quanto riguarda la violazione dell’articolo 186 (guida in stato di ebrezza alcolica, ndr.) ne abbiamo registrate 24 negli ultimi dieci mesi che hanno coinvolto anche tre minori alla guida di motorini mentre due persone hanno rifiutato di effettuare l’esame con etilometro». A rimarcare la problematica è intervenuta anche Roberta Staffolani dell’Aci Macerata che ha sottolineato come «nel 2022 si sia tornati indietro ai dati pre Covid del 2019, essendo stati in Italia 3.158 i morti a seguito di incidenti stradali e di questi ben 263 sono giovani».

Volontari in campo per la movida universitaria del giovedì

Tra le azioni messe in campo ci sarà quella sulla movida del giovedì universitario: sarà presente in piazza Cesare Battisti un presidio #Lifeaddicted organizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana che è partner attuativo del progetto e metterà a disposizione i propri volontari per sensibilizzare sulla tematica degli incidenti causati dai vari comportamenti a rischio e informare la popolazione affinché ciascuno adotti uno stile di vita sano e consapevole. Durante i giovedì della movida, i volontari saranno presenti in centro dove saranno disponibili per chi interessato ad effettuare alcoltest gratuiti. Verranno distribuiti gadget e brochure informative sui buoni comportamenti da seguire per evitare rischi quando si è al volante. «Si tratta di un’iniziativa a cui hanno voluto aderire i giovani del Comitato, che durante le sere della movida si metteranno a disposizione dei loro coetanei per informare e per far un’opera di sensibilizzazione», ha concluso la presidente Rosaria del Balzo Ruiti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA