Oltre 2,4 milioni di euro per le sedi Unicam: appalti per adeguamento e agibilità

Venerdì 21 Gennaio 2022 di Monia Orazi
Oltre 2,4 milioni di euro per le sedi Unicam: appalti per adeguamento e agibilità

CAMERINO  - L’università ducale procede spedita sul fronte della ricostruzione post sisma e del ripristino delle strutture lesionate dal terremoto. È attualmente in corso l’aggiudicazione di tre distinte gare di appalto, per il ripristino di palazzo Ribechi inserito nell’ordinanza speciale del commissario Legnini destinata ad Unicam, del Dipartimento di Fisica e del Dipartimento di Scienze della Terra, per un importo complessivo di oltre due milioni e 400 mila euro. Per questi due ultimi edifici si tratta di importanti interventi di efficientamento energetico.

 


Il cronoprogramma prevede la conclusione dei lavori in soli sette mesi per palazzo Ribechi, vi era indicato come inizio l’ottobre 2021 ed il termine maggio 2022. La gara d’appalto è scaduta lo scorso 29 novembre ed attualmente è in aggiudicazione. Si tratta del primo edificio i cui lavori sono affidati, tramite la procedura semplificata prevista dall’ordinanza speciale del commissario Legnini, per accelerare la ricostruzione di una serie di strutture di proprietà dell’ateneo, tra cui l’ex palazzo ducale, cuore storico di Unicam.

L’intervento riguarderà la riparazione dei danni del terremoto ed il miglioramento sismico dell’edificio, per renderlo resistente ad eventuali sollecitazioni sismiche.  Palazzo Ribechi è rimasto gravemente lesionato dal sisma, presenta in parte dei crolli, una volta riparato sarà destinato ad ospitare gli studenti. Le gare d’appalto per il dipartimento di Fisica e per il dipartimento di Scienze della Terra, prevedono interventi per l’efficientamento ed il miglioramento energetico degli edifici, finanziati con i fondi Por-Fesr dell’Unione europea, gestiti dalla Regione Marche tramite bando, destinato a migliorare la resa energetica degli edifici pubblici.


Per il Dipartimento di Fisica, la cui sede è in via Madonna delle Carceri, l’importo previsto è di 508 mila euro, di 764 mila euro per il Dipartimento di Scienze della Terra. In entrambi i casi i progetti sono stati redatti dagli addetti dello spin off Unicam PenSy. Entrambi erano stati ammessi dalla Regione a contributo nel 2019. Altri edifici dell’ateneo compresi nell’ordinanza del commissario Legnini sono le ex Magistrali, il collegio Fazzini, il palazzo Battibocca, San Domenico e il polo didattico Granelli.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA