Alena Seredova, il dramma covid: «Da quindici giorni non vedo mia figlia Vivienne Charlotte»

Giovedì 26 Novembre 2020
Alena Seredova e la figlia Vivienne Charlotte (Instagram)

Per Alena Seredova continua l’isolamento dopo essere risultata positiva al covid. Alena Seredova, per via del tampone di controllo ancora non negativo, è costretta a stare lontana dai suoi figli e principalmente all’ultima arrivata in famiglia, Vivienne Charlotte, nata dalla relazione col fidanzato manager Alessandro Nasi.

LEGGI ANCHE: Elisabetta Gregoraci, Francesca Cipriani contro dopo il Gf Vip: «È stata lei a non farmi entrare alla festa»

 

Come ha spiegato ai suoi follower si sente meglio e ha recuperato, ma purtroppo il tampone non ha dato l’esito sperato e lei, in isolamento, continua a non sapere come è riuscita a prendere il virus: “Non so come è successo, tutti quelli della famiglia sono risultati negativi. Un po’ di tempo fa abbiamo traslocato, probabilmente me l’ha passato qualcuno...”.

Mentre riesce a vedere i figli David Lee e Louis Thomas, figli della Seredova e Gigi Buffon (“Ho una mancanza assurda ma sono molto fortunata perché posso vederli dalla finestra”), a mancarle molto e la piccola Vivienne Charlotte: “Sono passati 15 giorni e non vedo l’ora di abbracciarla. Penso che per lei sia più facile che per me, che non ha la cognizione del tempo, ma (…) Avevo già smesso di allattare prima perché non avevo abbastanza latte, la piccolina è stata anche già svezzata, quindi alla fine è andata liscia. Per lo svezzamento mi sono confrontata sia con il mio pediatra di Praga che con quello italiano”.

Alena Seredova poi, quando una follower le ha chiesto consigli circa la sua prima visita dallo psicologo, ha fatto una piccola confessione: “Devo dirti che ci sono andata un anno dopo che mi ero lasciata con il mio ex marito per farmi dare qualche consiglio, anche su come gestire i ragazzi”.

LEGGI ANCHE

 

Ultimo aggiornamento: 16:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA