Litiga con il genero poi l'investe con l'auto: il ferito si era aggrappato al cofano, ora è ricoverato a Torrette

Domenica 13 Giugno 2021 di Pierpaolo Pierleoni
Litiga con il genero poi l'investe con l'auto: il ferito si era aggrappato al cofano, ora è ricoverato a Torrette

SANT'ELPIDIO A MARE - È finito all’ospedale regionale di Torrette dopo un incidente tutto da chiarire, un uomo di Sant’Elpidio a Mare, urtato da un’auto a Bivio Cascinare, ieri pomeriggio intorno alle 17. I contorni dell’accaduto sono al vaglio dei carabinieri della stazione di Sant’Elpidio a Mare. Il ferito, R.P., 51 anni, è stato soccorso dai militi della Croce Azzurra di Sant’Elpidio a Mare, intervenuti con ambulanza e automedica per prestare le prime cure.

LEGGI ANCHE:

Contromano sulla Foligno-Civitanova: alla guida drogato, un passante lo ferma e gli toglie le chiavi

Sangue sulla Statale, frontale da brividi fra due auto: quattro feriti all'ospedale in codice rosso

 
L’uomo
È stato urtato da un’auto e, secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, trascinato per alcuni metri, rovinando infine al suolo. Ha riportato traumi e ferite che hanno indotto i sanitari a richiedere l’intervento dell’eliambulanza, atterrata in un terreno nei paraggi, per poi trasportarlo al nosocomio dorico. Da quanto trapela non corre pericolo di vita. All’inizio le sue condizioni sembravano più preoccupanti. Ma al di là della gravità delle sue condizioni, le attenzioni sono concentrate sulla singolare dinamica dell’accaduto. E sui protagonisti.


La ricostruzione
A generare l’incidente sarebbe stata infatti un’aspra lite con un familiare, iniziata in casa, poi proseguita fuori. Quando il suocero è salito a bordo dell’auto e si accingeva ad allontanarsi, suo genero avrebbe tentato di impedirgli di partire, attaccandosi fisicamente al cofano dell’auto. L’automobilista avrebbe però proseguito comunque la marcia, per poi andarsene e far perdere temporaneamente perdere le sue tracce. Tanti i dettagli ancora da chiarire, per accertare con precisione cosa sia accaduto. Il parente si è reso conto delle condizioni della persona investita? Se sì, perché non si è fermato a prestare soccorso? Cosa ha generato l’alterco tra i due?


L’indagine
Tutti interrogativi a cui le forze dell’ordine cercheranno nelle prossime ore di dare una risposta. Prevedibile la curiosità e preoccupazione con cui i residenti del quartiere hanno seguito il singolare episodio. L’arrivo a sirene spiegate delle ambulanze, poi quello di Icaro che si è posato a Bivio Cascinare, ha attirato l’attenzione di passanti e abitanti della frazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA