«Aiutatemi, mio genero mi sta avvelenando»: portato in ospedale, non ha nulla

«Aiutatemi, mio genero mi sta avvelenando»: portato in ospedale, non ha nulla
«Aiutatemi, mio genero mi sta avvelenando»: portato in ospedale, non ha nulla
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Agosto 2022, 08:03

ANCONA - Era convinto che il genero lo stesse avvelenando, ma, per fortuna, non era vero nulla: è stato comunque portato in ospedale. È successo nella notte nei pressi della stazione dei carabinieri di via Piave ad Ancona, dove gli operatori della Croce Gialla hanno soccorso un 75enne, confuso e agitato, che asseriva come il genero lo stresso avvelenando con il lumachicida. Un'affermazione che, tra l'altro, aveva fatto anche durante un altro soccorso 24 ore prima. È stato portato in stato di forte agitazione all'ospedale di Torrette, ma per fortuna le analisi non hanno dato segni di intossicazioni.

Notte di ubriachi e vandali sulla spiaggia di Senigallia: una minorenne in coma etilico

Gli operatori del soccorso sono dovuti interventire anche nei pressi della stazione ferroviaria per dare assistenza ad un 50enne filippino vittima di una rovinosa caduta in monopattino. È stato portato all'ospedale di Totte con un codice di media gravità per un trauma facciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA