Porto Sant'Elpidio, morta in spiaggia:
Elisabetta ha lasciato un messaggio

Martedì 26 Marzo 2019

PORTO SANT’ELPIDIO - Si sono svolti oggi nella chiesa della Santissima Annunziata, in centro, i funerali di Elisabetta Kovacs, la donna trovata morta sulla battigia del lungomare nord.
Ungherese con cittadinanza italiana, moglie e madre, la 53enne secondo quanto sarebbe emerso dalle indagini è morta per annegamento anche se proseguono ancora gli accertamenti per capire come ci fosse finita lì la donna e per comprendere la dinamica dei fatti.. Tra le cose che erano state trovate nella Fiat Qubo con la quale Elisabetta era arrivata vicino alla riva sabato mattina presto, c’era anche un foglio scritto a penna. Non una lettera d’addio, bensì una sorta di diario. Un foglio nel quale la cinquantatreenne parlava di sé, della sua vita, dei figli. Potrebbe essere stato scritto sabato mattina o tanto tempo fa, nessuno può dirlo. Dopo il rito funebre la donna sarà cremata e le sue ceneri faranno ritorno in Ungheria, il suo Paese natio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA