Multe e autovelox, nel mirino gli incroci a rischio sulla Statale. Il Comune appalta il servizio

Sabato 8 Gennaio 2022 di Nicola Baldi
Multe e autovelox, nel mirino gli incroci a rischio sulla Statale. Il Comune appalta il servizio

PORTO SAN GIORGIO - Automobilisti, occhio alle multe. Non è più il momento solo del T-Red. C’è infatti tempo fino al prossimo 25 gennaio per partecipare alla gara per l’affidamento del procedimento, in materia di codice della strada e di altre leggi, che la Stazione unica appaltante della Provincia di Fermo sta gestendo per conto del Comune di Porto San Giorgio. La gara, che prevede un contratto di durata triennale quando sarà stato scelto il contraente, prevede l’affidamento di diversi servizi.

 


Il primo riguarda appunto la gestione del procedimento per le multe relativo alle violazioni del codice della strada e altre leggi o regolamenti di polizia locale. Tra questi, ad esempio, figurano servizi come fornitura e manutenzione di un’opportuna strumentazione tecnologica, che dovrà essere collocata nel comando di polizia locale. Di questa prima parte di servizi di appalto fanno parte anche la stampa e l’invio tramite posta degli atti conseguenti alle attività di polizia locale. Oltre a questo, chi si aggiudicherà l’appalto dovrà anche fornire il noleggio di due apparati fissi come gli autovelox per accertare le violazioni del codice della strada, comprese la manutenzione, le verifiche e l’installazione.


Apparati cioè in grado di controllare tutto l’incrocio per l’accertamento delle infrazioni. Gli apparati andranno installati lungo la Statale Adriatica, negli incroci tra via Collina e viale don Minzoni, e via Milano e via Giuliano da Sangallo. L’appalto in questo caso comprenderà anche sia la fornitura, che l’installazione e la manutenzione, di un’apposita segnaletica stradale che avvisi dei rilevatori, in base alle modalità che stabilirà il Comune di Porto San Giorgio. A questo si aggiunga anche il noleggio, la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’aggiornamento del software, la revisione e la verifica per un apparato che sia omologato per la rilevazione e l’accertamento delle violazioni, predisposto al controllo del limite di velocità. Anche in questo caso l’apparato dovrà essere comprensivo di ogni aspetto per garantirne il completo funzionamento. Inoltre, comprese nella gara, ci sono anche la progettazione, l’installazione e la manutenzione di un dispositivo di sicurezza per l’attraversamento pedonale e altri due per la gestione dei controlli in caso di allagamento dei sottopassi.


La durata dell’appalto, come detto, è di tre anni, rinnovabile per altri tre. L’importo complessivo a base di gara è di 1.083.600 euro, di cui la metà, 541.800 euro per i primi tre anni, e lo stesso importo per i successivi ed eventuali 36 mesi ripetuti. Il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, valutando il miglior rapporto qualità/prezzo. La scadenza, come detto, il prossimo 25 gennaio, e l’apertura delle offerte è prevista per il 26.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA