Fermo, tredici colpi e prostitute
in rivolta: arrestato il trans Mauricio

Tredici colpi tra furti e rapine
e prostitute in rivolta:
arrestato il trans Mauricio
di Sonia Amaolo
FERMO - Aveva seminato il panico negli ultimi mesi e nelle ultime due settimane la situazione era degenerata. Tre anziani erano stati rapinati la scorsa settimana e negli ultimi quattro giorni si era superato il trans, rapinatore seriale, diventato l’incubo della costa fermana. Ora è stato scovato e arrestato dai carabinieri Mauricio Medes, transessuale brasiliano di 44 anni, che viveva a Lido Tre Archi a casa di amici.
Era diventato un danno, inviso alla categoria dei commercianti, agli amministratori di condominio, ai residenti, disprezzato da prostitute e clienti, tanto che le lucciole stavano preparando una sollevazione popolare. Nella notte tra venerdì e sabato aveva aggredito un uomo, si erano sentite le urla della vittima per tutto il condominio. All’alba di domenica aveva derubato un altro uomo, gli aveva sottratto cellulare e portafogli. Lunedì, in una panetteria, aveva distratto la persona dietro al bancone e rubato 50 euro. I carabinieri avevano raccolto le segnalazioni.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Giugno 2019, 03:15 - Ultimo aggiornamento: 03:15