Venezia, fa fare pipì al figlio in piazza San Marco: la foto è virale, scoppia la polemica

Sotto il post, si legge ancora: «Ma come vengono in mente certe cose», «Da non credere», «Un esempio di inciviltà, bisognava chiamare i vigili.

Una foto diventata virale in poco tempo. E' quella di una mamma che fa fare pipì al figlio in piazza San Marco a Venezia
Una foto diventata virale in poco tempo. E' quella di una mamma che fa fare pipì al figlio in piazza San Marco a Venezia
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Agosto 2022, 10:44 - Ultimo aggiornamento: 10:46

Un scempio diventato virale. Fa scalpore l'immagine di una mamma che fa fare pipì al figlio a ridosso di una colonna di Piazza San Marco, a Venezia. Lo scatto, fatto all'angolo delle Procuratie, è stata pubblicato su Facebook da una guida della città e rilanciato dalla pagina «Venezia NON è Disneyland» che ha commentato così: «Per cortesia, i bisogni fateli in bagno…».

Cambiamenti climatici, l'oliva ascolana è già matura: chiesto l'anticipo della raccolta 2022

 

PIPI' IN PIAZZA SAN MARCO A VENEZIA, ESPLODE LA BUFERA

Pioggia di commenti, poco clementi, sotto la foto che ormai sta facendo il giro del web. «Ci sono i bagni a pochi metri ...maleducati» si legge. E ancora: «Educazione civica e rispetto, soprattutto nelle città d'arte, mancano a italiani e stranieri!». Ma non solo.

Sotto il post, si legge ancora: «Ma come vengono in mente certe cose», «Da non credere», «Un esempio di inciviltà, bisognava chiamare i vigili. Qui ci sta una bella multa»: sono solo alcuni dei commenti apparsi sui social. E ancora: «Poteva entrare in un bar qualsiasi», «Per la mia Venezia il peggio non ha fine... ora è anche un w.c.!». 

Ma la diretta interessata è stata anche fermata da un passante che le ha segnalato il gesto poco decoroso: «Ho fatto presente alla 'signora' che c'erano bar - si legge tra i commenti -, bagni pubblici e volendo il canale ma mi ha semplicemente guardato schifata e se ne è andata» ha invece sottolineato la donna che ha scattato la foto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA