Ventenne ubriaca dopo la disco: lui
la palpeggia e tenta un rapporto orale

Lunedì 23 Settembre 2019
Ventenne ubriaca dopo la disco: lui la palpeggia e tenta un rapporto orale. Denunciato

Avrebbe approfittato del troppo alcol e della parziale incoscienza, per palpeggiamenti, strusciamenti ed una tentata violenza sessuale: un uomo di 35 anni residente nel reggiano è accusato di violenza sessuale ai danni di una ragazza di vent'anni, dopo che la vittima, anch'essa reggiana, ha denunciato l'accaduto rivolgendosi ai carabinieri.



Il 35enne, sfruttando il fatto che la ragazza aveva bevuto troppo e si era addormentata, l'avrebbe indotta a subire palpeggiamenti alle parti intime, vari strusciamenti e successivamente con violenza, afferrandole la testa, avrebbe tentato di costringerla ad un rapporto orale, senza però riuscirci. Fatti che, con l'aggravante di aver profittato di circostanze di tempo e di luogo (ora notturna, abitacolo della macchina e poi casa dell'indagato) tali da ostacolare la «privata difesa», hanno indotto il pm Maria Rita Pantani, della procura di Reggio Emilia, titolare delle indagini, a chiedere e ottenere dal Gip un'ordinanza applicativa di misura cautelare dell'obbligo di presentazione quotidiana ai carabinieri che è stata eseguita sabato dai militari di Correggio.

COSA E' SUCCESSO Secondo quanto riferito dalla vittima, la ragazza, assieme a un'amica, aveva deciso di passare il sabato in una discoteca del mantovano, raggiunta grazie al passaggio offerto loro da un conoscente dell'amica accompagnato da un altro uomo, cioè l'indagato. I 4 hanno quindi trascorso la notte in discoteca dove la 20enne, complice qualche cocktail di troppo, si è ubriacata. Al rientro in macchina il 35enne, che si trovava seduto nel sedile posteriore vicino alla 20enne, ha incominciato a palpeggiarla, fino ad arrivare a prendere la testa della ragazza per cercare di costringerla a un rapporto orale. Condotte analoghe, con tanto di strusciamenti vari, sono state messe in atto anche a casa del 35enne dove i 4 sono andati per fare colazione. Atti compiuti quando gli altri due amici erano usciti per andare a comprare delle brioches. Al mattino, quando le due ragazze sono tornate a casa, la vittima, dopo aver confidato l'accaduto all'amica, si è presentata ai carabinieri di Correggio formalizzando la denuncia. 

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA