La bara è in “sosta vietata”, multa
da 52 euro all'agenzia funebre

La bara è in “sosta vietata”
multa da 52 euro
all'agenzia funebre
Poco più di 52 euro per poter caricare una bara destinata a un defunto. È il conto salato che dovrà pagare un'agenzia funebre. Il fatto è successo ieri mattina a Vasto. Gli agenti della polizia municipale durante i controlli si sono imbattuti nel furgone Nissan posteggiato davanti la sede dell’attività per caricare una bara e tutto il necessario per allestire la camera ardente per un defunto. «Mi sono avvicinato ai vigili - racconta il titolare Pasquale Di Donato - provando a spiegare che il mezzo si trovava lì per il tempo necessario per caricare la bara, ma non hanno voluto sentire ragione».

Il problema è di difficile soluzione per gli esercenti di via Ciccarone. Se è vero che c’è il divieto di sosta, è anche vero che bar, fruttivendolo e altri esercizi commerciali che hanno l’esigenza di carico e scarico si sono ritrovati a dover mettere mano al portafogli per vigili intransigenti. «Come dobbiamo fare per lavorare? - dice Di Donato che non ha preso bene il pugno duro dei vigili -. Dobbiamo lasciare il furgone a decine di metri di distanza e andare in giro per strada con bare, tappeti e lumini? Chiediamo che qualcuno dal Comune ci dica come dobbiamo comportarci per portare avanti le nostre attività senza dover stare sul chi va là per il rischio di multe».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Novembre 2018, 09:59 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2018 10:50

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO